Jailbreak iOS 7.1.1: attenzione a www.Cyberelevat0r.net e tutti i sistemi fasulli

In questi giorni ci sono state delle importanti novità per quanto riguarda il Jailbreak di iOS 7.1.1. Quando sembra che il rilascio pubblico del tool per il Jailbreak sia molto vicino, l’attesa si fa snervante e c’è chi se ne approfitta creando dei fake, che promettono il Jailbreak Untethered, in realtà posso essere molto pericolosi. Di seguito uno di questi casi.

iSpazio-MR-Cyberelevat0r-fake-Jailbreak 7.1.1-home

Le ultime novità importanti per il Jailbreak di iOS 7.1.1 risalgono al 21 maggio, quando vi abbiamo tempestivamente segnalato il video di Stefan Esser dove mostrava Cyberelevat0r, il suo Jailbreak Untethered per iOS 7.1.1.

Non è chiaro se e quando lo rilascerà al pubblico, ma sicuramente non l’ha ancora rilasciato e molto probabilmente se lo rilasciasse qualcun altro hacker, non userebbe lo stesso nome scelto da lui: Cyberelevat0r.

Mentre ci siamo imbattuti proprio in un sito www.Cyberelevat0r.net che promette di realizzare il Jailbreak se visitato dall’iPhone con Safari. E’ possibile avere un Jailbreak in questo modo, è già successo in passato quando comex ha realizzato Jailbreakme ed a quanto pare anche questo di Stefan Esser potrebbe essere ‘iniettato’ tramite Safari dell’iPhone, ma state pur certi che in questo caso si tratta di un fake!

iSpazio-MR-Cyberelevat0r-fake-Jailbreak 7.1.1-2 iSpazio-MR-Cyberelevat0r-fake-Jailbreak 7.1.1-1

Bisogna prestare attenzione a questi sistemi, che nel peggiore dei casi possono anche installare dei malware. Quando e se uscirà il Jailbreak per l’ultima versione di iOS 7, vi avviseremo come al solito tempestivamente, e vi forniremo tutti i dettagli necessari.

La notizia di oggi, del rilascio di iOS 7.1.2 imminente, potrebbe aver scosso le intenzioni degli hacker al lavoro sul Jailbreak per iOS 7.1.1.

Restate sintonizzati su iSpazio

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: