Funzioni non dette di iOS8: DuckDuckGo, Card ”In caso di emergenza” e modalità scala di grigi

Le funzioni delle potenzialità dei sistemi operativi Apple sono veramente illimitate. Dalla sua presentazione, pare che anche iOS 8 non sia da meno e per questo non bisogna stupirsi del fatto che molte funzioni non siano state elencate nel corso della convention o che sia stato dedicato loro poco tempo. Per la categorie funzioni non dette vorremmo porre alla vostra attenzione: DuckDuckGo, Card ”In caso di emergenza” e modalità scala di grigi.

8

DuckDuckGo

Apple sceglie di distaccarsi dai grandi nomi della ricerca web. Già in passato si era deciso di non collaborare con Yahoo! per l’invio di dati dell’app meteo ma con l’introduzione di iOS 8 Apple decide di puntare di più su Bing di Microsoft e un motore di ricerca che forse non è conosciuto da tutti: DuckDuckGo. Questo motore di ricerca, oltre a consultare un alto numero di fonti da cui trarre informazioni, pone parecchia attenzione sul fattore privacy non registrando gli indirizzi IP degli utenti e limitando l’utilizzo dei cookie.

duckduckgosupportiOS8

Modalità scala di grigi

E’ ciò che più si avvicina alla Dark Mode di OS X Yosemite. Permette di visualizzare l’intero sistema operativo in scala di grigi.

download

Card “in Caso di emergenza”

Questa card, come suggerisce il nome, è stata ideata per i casi d’emergenza e può essere richiamata dalla schermata di blocco del dispositivo in modo da dare importanti informazioni riguardanti l’utente quando necessarie. In questa card possono essere impostati i contatti di persone importanti o eventuali allergie e patologie dell’utente.

emergencycontactiOS8

Tra le altre funzioni a cui è stato dato poco conto, vogliamo ricordarvi i nostri articoli riguardanti la fotocamera e il monitoraggio dell’uso della batteria app per app.

iOS8cameraexposure batteryusage

Via | Cultofmac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: