L’Appstore di Amazon guadagna terreno su quelli di Apple e Google

Amazon è uno dei rivenditori on-line più famosi, e negli ultimi anni sta cercando di farsi largo anche nel mondo mobile con il suo Amazon Appstore e con la commercializzazione di un proprio smartphone. Lunedì, la società di Seattle ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui si afferma che lo store può contare su più di 240,000 app. Ciò rappresenta un importante passo avanti per Amazon che potrebbe quindi diventare una seria minaccia per l’AppStore di Apple e Google Play.

amazonstore

Lo store di Amazon sta attirando sempre più utenti, ma soprattutto sviluppatori. Infatti, secondo Amazon, il numero di sviluppatori che si uniscono, e contribuiscono, all’Appstore ogni mese è quasi raddoppiato dal 2013. Una ricerca della IDC (International Data Corporation) rivela che il 65% di questi sviluppatori hanno ottenuto uguali o maggiori ricavi da app per il Kindle Fire rispetto a queste stesse app sviluppate per altre piattaforme.

Mike George, Vice Presidente di Amazon Appstore & Games ha affermato che gli sviluppatori sono entusiasti delle loro esperienze con lo store di Amazon, ottenendo anche ottimi risultati in chiave economica. George ha poi continuato descrivendo questo come il primo passo di un progetto più ampio, che fornirà più servizi e funzionalità per gli sviluppatori, e più API basate sul sistema operativo Android.

I risultati ottenuti testimoniano l’impressionante crescita di Amazon, che però risulta essere ancora in forte svantaggio nei confronti di app store come quelli di Apple e Google, che possono contare su milioni di applicazioni. Nel progetto di Amazon avrà ovviamente un ruolo fondamentale il tanto vociferato smartphone, che potrebbe rivoluzionare quelle che sono le attuali statistiche di vendita sugli store virtuali.

Via | BGR

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: