Ecco Yo!, una nuova particolare app per la messagistica

Esistono tantissime app per la messaggistica tramite collegamento a internet, molte hanno avuto successo, altre sono state dimenticate. Alcune tra le più famose, come Whatsapp e Facebook Messenger, grazie ai servizi offerti sono installate su quasi tutti i dispositivi. Bisogna ammettere però che la somiglianza tra queste applicazioni, che più o meno svolgono le stesse funzioni, è molta. Yo! rientra nella stessa categoria precedentemente citata, ma è completante diversa.

yoispazio

Lanciata il primo Aprile,  Yo! ha recentemente raggiunto la popolarità, 2 milioni di messaggi sono stati inviati solo il mese scorso. Utilizzare Yo! è molto semplice: come Snapchat, dopo aver installato l’applicazione, basterà scegliere un nome utente per inviare notifiche push agli amici. Queste presenteranno solo la parola “Yo“, che verrà anche pronunciata da una “voce virtuale“.

3c90e75b-662d-40c0-b3a8-23d6f55ad27f-460x276

Grazie alla sua popolarità, lo sviluppatore di Yo ha ricevuto 1,2 milioni di dollari in finanziamenti, una cifra incredibile. Or Arbel, questo il nome dello sviluppatore, è stato finanziato da Moshe Hogeg, CEO di Mobli, app simile ad Instagram. La storia della nascita di Yo è molto particolare. Arbel ha creato l’app in sole 8 ore, e l’idea gli è venuta pensando al contenuto dei messaggi mandati tra lui e un amico di Los Angeles. Spesso i messaggi erano composti solo dalla parola Yo.

Immagine per Yo.

Yo.

Life Before Us, LLC
Gratuiti

Le possibilità che Yo! sia solo un fenomeno temporaneo ci sono, ma se volete prendere parte anche voi a questa nuova mania, potete scaricare Yo! dall’App Store. E’ compatibile con tutti i dispositivi mobili Apple con iOS 5.0 o superiore.

Via | CultOfMac

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: