Un test accurato ci mostra che i pannelli dell’iPhone 6 potrebbero non essere in vetro zaffiro [Video]

In questi giorni abbiamo visto molteplici video relativi ai pannelli frontali del prossimo iPhone 6. In particolare potevamo vedere quanto questi risultassero indistruttibili, essendo realizzati in vetro zaffiro, uno dei materiali più resistenti al mondo.

iphone-6-zaffiro

Tuttavia, nonostante la forma del pannello ricordasse quella dell’iPhone 6, si trattava di alcuni sample e non del reale pannello che dovrebbe essere montato sul prossimo smartphone.

Un presunto pannello frontale reale, è finito nelle mani di Brownlee, il quale ha dimostrato che non si tratta di un vero vetro in zaffiro. La dimostrazione è avvenuta utilizzando la scala di Mohs, un criterio empirico per la valutazione della durezza dei materiali. Questa scala assume come riferimento la durezza di dieci minerali numerati progressivamente da 1 a 10, tali che ciascuno è in grado di scalfire quello che lo precede ed è scalfito da quello che lo segue.

Nel video possiamo vedere diversi test effettuati contemporanemente sia sullo schermo dell’iPhone 5S che sul pannello frontale del presunto iPhone 6. Nonostante quest’ultimo si comporti meglio e risulti più forte rispetto a quello del 5S, non si può comunque parlare di zaffiro, poichè viene scalfito da materiali con un numero inferiore rispetto a quello del zaffiro, nella scala di Mohs.

Le uniche parti in cui Apple utilizza un rivestimento in puro vetro zaffiro sono il tasto Home (che risulta effettivamente fortissimo e resistente a tutti i graffi) e al vetro della fotocamera, dove un graffio di qualunque entità potrebbe compromettere tutte le foto.

https://www.youtube.com/watch?v=b7ANcWQEUI8#t=85

La conclusione è che Apple probabilmente non utilizzerà pannelli in zaffiro puro per l’iPhone 6 oppure che tutti quelli che circolano in rete sono dei falsi e nessuno ancora è entrato in possesso di quello reale in zaffiro.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: