Apple potrebbe posticipare il lancio di iWatch nel 2015

Durante i prossimi mesi, Apple si appresterà a lanciare tantissimi nuovi prodotti come i due nuovi modelli di iPhone 6 e i nuovi iPad e iPad mini, insieme al tanto chiaccherato iWatch. Purtroppo, alcune nuove indiscrezioni affermano che Apple, a causa di svariati problemi produttivi, abbia deciso di rimandare la presentazione del dispositivo wearable al 2015.dsdsadaSecondo un nuovo rapporto dell’analista di KGI Securities Ming-Chi Kuo, il primo dispositivo indossabile dell’azienda di Cupertino non sbarcherà sul mercato a breve: il livello di difficoltà di progettazione, produzione e integrazione tra hardware e software è molto elevato ed Apple non riuscirebbe a terminare il tutto entro un tempo ragionevole.

In Luglio, lo stesso esperto aveva previsto che la produzione di massa di iWatch sarebbe iniziata nel mese di Novembre, con la presentazione prefissata durante il 2015. La particolare forma dello smartwatch, l’uso dello schermo AMOLED flessibile e l’introduzione del vetro in zaffiro hanno contribuito alle numerose difficoltà di produzione.

L’uso del condizionale all’interno del rapporto lascia un barlume di speranza per tutti gli appassionati, tuttavia questo analista si è dimostrato anche in passato molto affidabile, anche se a volte leggermente impreciso nel prevedere le tempistiche di Apple.

E’ infine possibile che l’azienda di Cupertino abbia in programma di presentare al pubblico il proprio dispositivo indossabile nel mese di Ottobre, come suggerivano gli ultimi rumor, per poi iniziare l’effettiva vendita solo nei mesi successivi. Ricordiamo infatti che il primo iPhone e il primo iPad sono stati presentati rispettivamente 6 e 2 mesi prima del lancio ufficiale.

Via | Macrumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: