Facebook accusata di plagio per l’app “Rooms”

Dopo il lancio della nuova applicazione di Facebook “Rooms“, i creatori di un’app molto simile, chiamata proprio “Room”, hanno pubblicamente accusato la società creata da Zuckerberg di aver copiato il loro software. Room, che come l’app di Facebook consente agli utenti di creare chat room a tema, è stata pubblicata in App Store a Settembre.

room-vs-room

Damien Rottemberg, co-fondatore e CTO di Room, ha rilasciato il seguente comunicato:

Non sappiamo cosa sia successo, se qualcosa è stato “rubato” dai Venture Capitalist con cui abbiamo parlato e che sono in contatti con Facebook, se da alti dirigenti di Facebook che abbiamo nella lista degli amici del social network, se da amici di amici che lavorano in Facebook, o da qualcuno che lavora in Facebook che ha visto la nostra applicazione e che ha pensato che era così ‘cool’ da poter essere copiata. Siamo sicuri che questa non è una coincidenza. Non riusciamo a capire come Facebook, con tutti i suoi avvocati, abbia potuto rilasciare un’app con lo stesso nome e con le stesse caratteristiche della nostra. Non lasceremo che ciò accada e vogliamo difendere tutti gli imprenditori con grandi idee e grandi visioni.

Non è la prima volta che Facebook viene accusata di aver copiato il software di un’altra azienda. Quando fu rilasciata Paper, ad esempio, gli sviluppatori di FiftyThree notarono subito una certa somiglianza con la loro applicazione. Analoga la situazione di Bolt, applicazione rilasciata da Instagram che prende il nome di un’app già presente nello store.

La situazione è destinata comunque ad evolversi, un portavoce di Room Inc. ha infatti confermato che i suoi fondatori, Damien Rottemberg e Frank-David Cohen, vogliono portare avanti un’azione legale.

Via | 9to5Mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: