L’AppStore non è adatto alle applicazioni di qualità?

ZZ636F9F5D

Al termine della Conferenza di Apple sui risultati fiscali del terzo trimestre 2009, Tim Cook è stato interrogato sull’AppStore ed in particolare sul problema della scarsa visibilità delle applicazioni che comporta un minor investimento di denaro da parte dei grossi produttori e di conseguenza la pubblicazione di giochi o applicazioni di media qualità.

I media infatti sono convinti che allo stato attuale risulti veramente impossibile sviluppare applicazioni altamente rivoluzionarie, poichè, a causa di un prezzo ragionevolmente alto, l’applicazione finirebbe agli ultimi posti di tutte le classifiche, perdendo qualunque tipo di visibilità e vanificando gli sforzi ed i costi sostenuti per produrla. Un esempio lo abbiamo chiaramente di fronte ai nostri occhi e riguarda Gameloft e tanti altri publisher che spesso sono costretti a scontare i propri titoli fino a 0.79€ per vederli salire nella top 100. La voglia di investire tempo e denaro per i grossi progetti non può di conseguenza essere molto alta.

La risposta di Tim Cook, senza alcuna esitazione, è stata davvero fondamentale ed ha rivelato una novità che verrà presto implementata nell’AppStore. Ci sarà una nuova categorizzazione delle applicazioni con un nuovo metodo di votazione. Ne risulta che le classifiche non saranno più basate sul numero di download ottenuti e si perderà l’effetto “riduzione del prezzo” in cambio della “scalata in classifica”. Staremo a vedere!

Al termine della Conferenza di Apple sui risultati fiscali del terzo trimestre 2009, Tim Cook è stato interrogato sull’AppStore ed…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.