L’Apple Store sulla 5th Avenue di New York occupato in segno di protesta

Venerdì sera un gruppo di manifestanti ha occupato per alcuni minuti l’iconico Apple Store sulla Fifth Avenue di New York in segno di protesta contro la decisione di una giuria di non incriminare il poliziotto che ha ucciso Eric Garner, un afroamericano accusato di vendere sigarette contraffatte.

applestorediein

Molte sono state le persone che hanno preso parte alla protesta non violenta chiamata “die-in”, occupando l’Apple Store di NYC per circa 15 minuti.

-83707b0cb8d19169

Alcuni manifestanti hanno mostrato dei cartelli con la scritta “Non riesco a respirare“, riferendosi a Eric Garner, un cittadino afroamericano di New York deceduto a Luglio dopo un alterco con un agente di polizia di Staten Island, Daniel Pantaleo, che pare abbia soffocato l’uomo durante l’arresto. In un video dell’incidente, girato da un passante, è possibile ascoltare Garner più volte pronunciare la frase: “Non riesco a respirare“.

La protesta si è svolta in modo pacifico, nessun manifestante è stato infatti arrestato e nessun danno o furto è stato segnalato.

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: