Finalmente in edizione italiana lo storico discorso di Steve Jobs a Stanford

A 10 anni dallo storico discorso di Steve Jobs alla Stanford, goWare e Lenovys lo regalano in una nuova traduzione italiana da leggere ed ascoltare nell’intensa recitazione di Gianfranco Miranda che ha dato la voce a Jobs nell’omonimo film interpretato da Ashton Kutcher.

steve-jobs

Al pari dei discorsi memorabili di Winston Churchill, John Kennedy, Martin Luther King, Nelson Mandela e Giovanni XXIII, il discorso di Steve Jobs a Stanford del 12 giugno 2005 cattura lo spirito del tempo e ci aiuta a capire il mondo in cui viviamo. È il messaggio di una persona che ha cercato una propria strada nella vita e il suo impegno ha cambiato pacificamente il modo in cui viviamo, lavoriamo e ci relazioniamo. In questo discorso incontriamo il Jobs persona, il Jobs innovatore, il Jobs leader: una testimonianza di incommensurabile valore.

goWare e Lenovys lo propongono al pubblico italiano in una nuova traduzione da leggere e da ascoltare nella intensa recitazione di Gianfranco Miranda, l’attore che ha doppiato Ashton Kutcher nel film “Jobs”, con l’audio-ebook …un’ultima cosa. Non vivete la vita di qualcun altro, disponibile su tutte le librerie online, Kindle Store, Apple iBookstore e Google Play.

L’audiobook contiene anche un prezioso commento di Luciano Attolico, esperto di Lean Leadership & Innovation e autore dei libri “Innovazione Lean. Strategie per valorizzare persone, prodotti e processi” (Hoepli, 2012) e “Toyota Way. I 14 principi per la rinascita del sistema industriale italiano” (Hoepli, 2014).

Immagine per ...un’ultima cosa. Non vivete la vita di qualcun altro

...un’ultima cosa. Non vivete la vita di qualcun altro

Gratuiti

Un regalo a 10 anni da quell’evento. 15 minuti che emozioneranno.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: