Apple rilascia la licenza delle porte Lightning a produttori di terze parti

I prodotti Apple, sia che si parli di sistemi operativi sia che si parli di dispositivi veri e propri, sono sempre stati da una certa chiusura in un ambiente decisamente omogeneo. Con l’avvento di iOS 8 la compagnia si è aperta a produttori di terze parti in moltissimi modi, il più evidente la possibilità di sviluppare nuove tastiere. Pare ora che ci si trovi sugli ultimi passi per rilasciare i brevetti per le porte lightning anche a produttori di terze parti e, in molti, già immaginano i molti accessori che ne verranno fuori.

porte lightning

Finora quello che i produttori potevano utilizzare era unicamente il connettore lightning. Con l’imminente rilascio dell’utilizzo delle porte una vasta gamma di accessori come batterie per la ricarica rapida e dock multifunzione potranno fare la loro comparsa sul mercato tecnologico.

Il tutto si dovrebbe essere svolto negli ultimi giorni in cui alcuni vertici di Apple avrebbero appunto concluso le pratiche per il rilascio del brevetto.

Così facendo, lightning potrebbe divenire a tutti gli effetti una tecnologia competitor di Micro USB, attualmente più diffusa e usata in scala mondiale. L’utilizzo di lightning invece che di Micro USB porterebbe notevoli vantaggi soprattutto per quanto riguarda i tempi di ricarica: mentre lightning fornisce circa 2,4A, Micro USB ne fornisce 1,5A.

Il tutto porterebbe ad un’unificazione di molti accessori pensati per i prodotti di Cupertino come ad esempio le power bank che per essere ricaricate devono, attualmente, integrare una seconda porta (solitamente Micro USB) per la ricarica.

Questa licenza ha comunque dei limiti e Apple afferma di non concedere più di una porta lightning per dispositivo, non sarà quindi ad esempio possibile ricaricare iPhone e cuffie contemporaneamente da un solo accessorio.

Via | 9to5mac

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: