Trapelano i dettagli sul nuovo servizio di streaming di Apple basato su Beats Music

Che iTunes o comunque i servizi multimediali di Apple non siano il vanto dell’azienda è un dato di fatto. Questo tallone d’Achille è stato probabilmente uno dei motivi che ha portato l’azienda all’acquisizione di Beats Music e i relativi servizi di streaming musicali. Pare che, pur di riconquistare il mercato e combattere altri portali come Spotify e Rdio, Apple stia iniziando a ricorrere a mezzi decisamente inaspettati.

beats

I dettagli che sono trapelati sul prossimo servizio musicale offerto da Cupertino, infatti, vedono la distribuzione di un’app dedicata anche all’acerrimo rivale Android, una mossa da molti considerata estrema e poco in linea con la solita politica di chiusura Apple.

Obiettivo principale di questa nuova rivoluzione musicale è infatti essere su qualsiasi piattaforma disponibile: iPhone, iPad, Mac, Pc, Apple TV e addirittura Android. Nonostante l’astio che intercorra tra le due aziende, dobbiamo infatti dire che Android detiene comunque una notevole fetta di mercato, fetta che sarebbe un peccato lasciare esclusa dai servizi Apple in termini di guadagno.

Beats-Music-main

Caratteristica rivoluzionaria del nuovo servizio Apple/Beats sarà il modo in cui gli utenti scoprono nuova musica. Il report da cui apprendiamo la notizia parla infatti di una “new search feature”. Tale caratteristica permetterà agli utenti di scoprire musica sempre nuova in linea con le proprie preferenze, di fruirne in streaming e, a condizioni speciali, di averla sempre a portata di di mano anche offline come accade per altri servizi in abbonamento.

Anche i primi prezzi per gli abbonamenti premium iniziano a essere divulgati: se il report dovesse essere veritiero, il costo del servizio premium si aggirerebbe attorno ai  $7.99 mensili.

Via | RedmondPie

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: