Apple permette nuovamente di ottenere codici promozionali per le applicazioni “17+”

SlashGear ha riportato una “retromarcia” per quanto riguarda una recente decisione di Apple, ovvero quella di non permettere agli sviluppatori di applicazioni “esplicite” di usufruire dei 50 codici promozionali riservati ogni mese.

La cosa bizzarra è che dopo il caso di nudità minorile all’interno di un’applicazione dell’AppStore, Apple ha deciso di contrassegnare come “+17” tutte le applicazioni che includono la visualizzazione di contenuti dal WeB (che possono essere facilmente sostituiti dallo sviluppatore in qualunque momento).

Di conseguenza l’impossibilità di ottenere codici promozionali, ha scatenato l’ira di tantissimi sviluppatori che hanno ri-ottenuto il servizio.

[Via]

SlashGear ha riportato una “retromarcia” per quanto riguarda una recente decisione di Apple, ovvero quella di non permettere agli sviluppatori…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria