[MWC 2015] Sony presenta Xperia M4 Aqua: autonomia, economia, risultato

Con una linea che potremmo decisamente definire più tagliente rispetto alla maggior parte dei competitor Sony si dimostra ancora una volta sulla cresta dell’onda del mercato presentando il suo nuovo Sony Xperia M4 Aqua.

sony xperia m4 aqua

Il nome dello smartphone non è un caso. Come per la popolare reclama del Samsung Galaxy S5, anche Sony Xperia M4 Aqua nella sua presentazione si mostra come uno smartphone resistente all’acqua, un fattore gradito a molti dato l’alto numero di incidenti che si vengono a creare con i gli smartphone.

11016732_10155262361495367_202912278_n

Design

Il Sony Xperia M4 Aqua pesa 136 grammi e misura 145.5mm x 72.6 mm x 7.3 mm. Il 5 pollici neo presentato è dotato di uno schermo a 1280x720p.

11026362_10155262361550367_232036000_n 11047011_10155262361355367_709663898_n

Autonomia

L’autonomia dovrebbe essere una delle caratteristiche di punta dello smartphone. Secondo l’azienda, infatti, Xperia M4 Aqua dovrebbe durare fino a due giorni di utilizzo.Questo risultato da non trascurare è ottenuto grazie alla sinergia della modalità STAMINA Mode 5.0“, e da una batteria integrata da 2400 mAh che dovendo alimentare uno schermo non proprio enorme guadagnerebbe ore di utilizzo.

11047175_10155262361370367_281147181_n

Fotocamera

Per quanto riguarda le fotocamere, quella posteriore utilizza un sensore Sony Exmor RS da 13 MP, con apertura f/2.0 e sensibilità ISO 3200. La fotocamera anteriore da 5 MP per selfie e videochiamate è dotata di un grandangolo con apertura di 88°, il che eviterà di doversi stringere nel caso di più soggetti in un solo scatto.

11039994_10155262361410367_891413183_n

Storage

Il dispositivo è disponibile con memoria da 8 o 16 ma è possibile espanderlo fino a 32 GB a mezzo SD

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: