Apple apre le porte dei suoi laboratori ad un numero maggiore di sviluppatori Apple Watch

E’ notizia di un mese fa quella che vede Apple invitare i primi sviluppatori di applicazioni Apple Watch al proprio campus al fine di sperimentare realmente la grafica e l’utilizzo delle applicazioni sul nuovo display Force Touch, eleborando così una migliore esperienza utente.

apple-watch-kit-lab

Gli accessi tuttavia, risultavano limitatissimi.. fino ad oggi. Apple ha infatti esteso l’invito a molti più sviluppatori per assicurarsi un buon numero di applicazioni compatibili con l’orologio entro la fine del mese.

Per le ultime due settimane precedenti al lancio, Apple ospieterà fino a 20 sviluppatori al giorno. Gli sviluppatori firmeranno un contratto di non divulgazione, pertanto non potranno rivelare quello che vedranno nè tanto meno dare feedback sull’orologio. Questa procedura perfezionerà le app più famose (come instagram, evernote etc), ma anche quelle meno famose.

complete-apple-watch-course-2

E’ una bella occasione per gli sviluppatori americani che vivono nei pressi del Campus. Per tutti gli altri, cogliamo l’occasione per segnalare un’offerta su Stacksocial. Si tratta di un corso di 240 video per circa 13 ore di contenuti attraverso i quali potremo imparare a sviluppare 15 tipologie di applicazioni e giochi differenti per Apple Watch. Il corso è in inglese ed il suo costo è di 199$ ma per pochi giorni potrete acquistarlo in offerta a 29$, cliccando qui.

Ricordiamo che l’Apple Watch potrà essere prenotato a partire dal 10 Aprile in alcuni Paesi. L’Italia dovrà ancora attendere ma tutti gli italiani che desiderano acquistarlo all’estero potranno prenotarlo il 10 Aprile a partire dai seguenti orari attraverso il sito ufficiale con ritiro in-place.

E’ notizia di un mese fa quella che vede Apple invitare i primi sviluppatori di applicazioni Apple Watch al proprio…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: