La NAB chiede ad Apple di attivare la Radio FM integrata negli iPhone

Probabilmente non tutti sanno che negli iPhone è integrata una radio FM. E’ parte integrante del chip wireless che permette di avere una connessione WiFi e Bluetooth (nel caso dell’iPhone 6 il chip si chiama Murata 339S0228).

radio-fm

Tuttavia Apple ha sempre tenuto questa funzione disattivata e gli utenti per ascoltare la radio devono collegarsi ad internet attraverso applicazioni specifiche. Adesso la National Association of Broadcasters (NAB) ha chiesto ad Apple di attivare questa funzione, permettendo a milioni di persone di beneficiare di questa tecnologia.

Gli utenti potrebbero evitare costi di connessione e risparmiare batteria ascoltando la musica tramite radio FM, in maniera del tutto gratuita. Ascoltare la musica in streaming tramite internet consuma batteria 5 volte più velocemente rispetto al chip FM.

L’amministratore FEMA, Craig Fugate si è dichiarato completamente d’accordo con questa richiesta. La diffusione della radio FM potrebbe rilarsi utile anche in casi d’emergenza. Ad esempio, l’informazione sull’uragano Sandy poteva arrivare a molte più persone attraverso l’ascolto di una radio FM.

Secondo la NAB, Apple potrebbe sbloccare il chip FM semplicemente con un’aggiornamento del software. In realtà non è proprio così perchè nell’iPhone manca un’antenna appropriata ed un amplificatore del chip dedicato. Mentre il chip Murata non richiede spazio aggiuntivo per le funzionalità FM, l’antenne avrebbe bisogno di un maggiore spazio all’interno del telefono. Tuttavia una semplice soluzione potrebbe essere quella di fornire delle cuffie dotate di un’antenna, capace di farci ascoltare la radio fm sfruttando il nostro iPhone.

Apple accoglierà la richiesta?

Via | 9to5mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: