Primi benchmark per il MacBook 12″ da 1.3GHz

Dopo le spedizioni delle prime versioni da 1.3GHz del nuovo MacBook con display da 12″ di questa settimana, sono apparsi in rete i primi benchmark per il nuovo notebook Intel Core M-5Y71.

macbook

Geekbench 3 mostra i seguenti risultati per ciascun modello, che variano in base alla modalità del test (32/64 bit) e il numero di core del processore utilizzato (single o multiple core).

MacBook 1.1GHz

  • 32-bit: Single-Core Media 2212, Multi-Core Media 4070
  • 64-bit: Single-Core Media 2428, Multi-Core Media 4592

MacBook 1.2GHz

  • 32-Bit: Single-Core Average 2348, Multi-Core Average 4603
  • 64-Bit: Single-Core Average 2579, Multi-Core Average 5185

MacBook 1.3GHz

  • 32-Bit: Single-Core* 2271, Multi-Core* 4841
  • 64-Bit: Single-Core Average 2816, Multi-Core Average 5596

I punteggi del MacBook da 1.3GHz a 64-bit rappresentano un miglioramento del 16%-22% rispetto al modello da 1.1GHz, e del 8%-9% rispetto al modello da 1.2GHz. Segnaliamo che solo un risultato del test è stato finora pubblicato per il MacBook da 1.3GHz nella modalità a 32-bit, che è il motivo per cui i suoi dati in single-core sembrano più bassi del previsto rispetto alle medie degli altri modelli.

Osservando attentamente i risultati di Geekbench 3 emerge che i punteggi del MacBook da 1.3GHz possono essere paragonati con quelli dei Mac da 1.4GHz di Apple, come ad esempio l’entry-level iMac da 21.5″ e il MacBook Air del 2014.

I punteggi single-core di Geekbench 3 riflettono la velocità relativa dei notebook durante l’esecuzione di attività non dispendiose, come la navigazione web di base e l’elaborazione di testi. I punteggi multi-core dimostrano invece la capacità di eseguire compiti più complessi, come il rendering video.

Via | 9to5Mac

Dopo le spedizioni delle prime versioni da 1.3GHz del nuovo MacBook con display da 12″ di questa settimana, sono apparsi…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: