KGI: iPhone 6s/6s Plus con processore A9, 2GB di RAM, Force Touch, e fotocamera da 12MP

L’analista in forze alla KGI Securities Ming-Chi Kuo, sempre attento ai piani di Apple, ha rilasciato una nota con ben undici previsioni relative alla prossima generazione di iPhone.

iphone6s

Il punto di forza dei cosiddetti iPhone 6s e iPhone 6s Plus sarà secondo Kuo il Force Touch, tecnologia presentata con Apple Watch e integrata successivamente anche nel trackpad dei nuovi MacBook 12″. I nuovi dispositivi mobili della società di Cupertino dovrebbero inoltre includere un processore A9 e 2GB di RAM, una fotocamera migliorata da 12 megapixel, una nuova colorazione (rose gold), e altro ancora.

Ecco la lista completa redatta da Kuo:

1. Il Force Touch sarà l’upgrade più importante. Questa tecnologia migliorerà l’esperienza d’uso degli utenti, offrendo nuovi metodi di input e il supporto alle firme digitali.

2. I display saranno ancora da 4,7″ e 5,5″, con la stessa risoluzione dei modelli attuali. Non ci sarà nessun nuovo modello da 4″.

3. I nuovi iPhone saranno disponibili in una nuova colorazione, rose gold, abbinandosi così all’oro rosa di Apple Watch Edition.

4. La fotocamera riceverà un upgrade, arrivando forse a 12MP.

5. Un microfono sarà aggiunto in prossimità dello speaker per migliorare la qualità della voce.

6. Sarà adottato il processore A9, e 2GB di RAM (LPDDR4).

7. Il problema noto come “bending” sarà affrontato utilizzando differenti materiali per il case (lega d’alluminio 7000).

8. Il modello da 5,5″ potrebbe presentare un display in vetro zaffiro.

9. Il Touch ID verrà migliorato ulteriormente, anche nel tentativo di promuovere Apple Pay.

10. Supporto alle gesture.

11. L’inizio della produzione è prevista per metà-fine Agosto. Verranno spediti 80-90 milioni di dispositivi nel 2015, con vendite superiori della versione da 4,7″.

Via | MacRumors

L’analista in forze alla KGI Securities Ming-Chi Kuo, sempre attento ai piani di Apple, ha rilasciato una nota con ben…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: