Primo confronto tra iOS 9 e Android M [Foto]

Apple e Google hanno già rilasciato agli sviluppatori le prime beta delle nuove versioni dei rispettivi sistemi operativi per dispositivi mobili, iOS 9 ed Android M, ed è quindi possibile già effettuare i primi confronti.

ios-9-android-m

Prima di partire con il confronto è importante ricordare che iOS 9 e Android M non stravolgono le piattaforme. Al contrario, entrambi i sistemi operativi includono miglioramenti e novità che mirano ad ottimizzare l’esperienza utente, focalizzandosi, ad esempio sulle prestazioni e sulla gestione della batteria.

Lockscreen, Homescreen, Notifiche

Come detto, le modifiche relative alle rispettive interfacce sono pochissime. Per prima cosa, ricordiamo che iOS 9 presenta un nuovo font di sistema, San Francisco, che sostituirà Helvetica Neue, mentre Android M si affida ancora al buon vecchio font Roboto.

La lockscreen e la homescreen di iOS 9 presentano poche ma interessanti novità. Ad esempio, a differenza di Android Lollipop, Android M Developer Preview non presenta un collegamento al dialer sulla lockscreen. Questa include invece una scorciatoia per la ricerca vocale. iOS 9 include un collegamento a Siri nella lockscreen.

Per quanto riguarda il menù a tendina per le notifiche, iOS 9 presenta poche novità, mentre Android M presenta un nuovo toggle dedicato alla modalità “Non disturbare”.

 Lockscreen-1

LockScreen-2

Lockscreen-3

Lockscreen-4

Ricerca: Proactive Siri vs Google Now

“Ricerca” è stata una parola chiave durante gli ultimi eventi mediatici di Google ed Apple, che hanno mostrato sul palco tutte le novità sui rispettivi assistenti vocali, Google Now e Siri. La maggior parte di queste nuove feature non sono ancora disponibili, sono infatti ancora in fase di sviluppo.

Molto importanti le novità relative alla ricerca su iOS, che torna sui suoi passi. Effettuando uno swipe verse destra partendo dalla homescreen troveremo infatti la barra di ricerca, Siri, i contatti recenti, e diverse applicazioni utilizzate di recente.

Anche Android M presenta una migliorata funzionalità di ricerca, mostrando le ultime applicazione utilizzate di recente utilizzando il widget di ricerca nella homescreen. Ricordiamo inoltre che la nuova versione di Android propone Google Now On Tap che, nonostante non sia ancora disponibile nella versione beta, migliorerà notevolmente l’esperienza utente.

 Search-2  Search-3

App Switcher

Con Android Lollipop, Google aveva introdotto una nuova modalità di visualizzazione delle app recenti. L’effetto carosello è presente anche su Android M. iOS 9 includerà un nuovo app switcher, con schede leggermente sovrapposte che scorrono in orizzontale.

 Task-2 Task-3

Impostazioni

Molte le novità nella menu delle impostazioni di Android M, che ottiene un tema scuro, tile personalizzabili, una schermata per la gestione della RAM migliorata, e una gerarchia dei menu leggermente rielaborata. Anche le impostazioni in iOS 9 sono state riorganizzate presentando alcune novità, come la sezione dedicata alla batteria.

 Settings-1

Settings-2

Settings-3

Settings-4

Settings-5

Fotocamera

Mentre la fotocamera stock di Android non ha ricevuto aggiornamenti di recente, quella di iOS 9 porterà alcune modifiche visuali. Sono piuttosto marginali, è vero, ma contribuiscono a migliorare l’esperienza utente. Adesso, quando alcune funzioni vengono disabilitate o abilitate, la fotocamera di iOS ve lo farà notare attraverso l’utilizzo di diverse colorazioni: trasparente le funzioni disabilitate, bianco per quelle automatiche e giallo per quelle impostate manualmente.

 Camera-2 Camera-3

Via | PhoneArena

Apple e Google hanno già rilasciato agli sviluppatori le prime beta delle nuove versioni dei rispettivi sistemi operativi per dispositivi…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: