“Non chiedete a Siri dell’ 11 Settembre!” la richiesta della polizia canadese

25/06/2015

Quando il web, un forum o una community estesa si rende conto di un piccolo difetto di funzione, quello che parte come un normale esperimento può rappresentare una seria ragione di disagio, soprattutto quando i protagonisti della vicenda sono Siri e la polizia canadese.

siri

In pratica pare che Siri non faccia differenza tra “9/11”, che l’assistente vocale traduce come una richiesta di informazioni sull’attentato alle Torri Gemelle (nine eleven), e “911” ovvero una richiesta di chiamata al numero di emergenza locale.

E’ stata questa similitudine a mandare in crisi la polizia della città di Regina, nel Saskatchewan, uno stato del Canada, in seguito all’esperimento di migliaia di utenti che, scoperto il bug, hanno lanciato le richieste alla loro assistente vocale.

A queste telefonate, che sono già forte causa di disagio dato il numero, si aggiunge che per regolamento la polizia è tenuta a richiamare ogni tentativo di contatto per accertarsi se si tratti o meno di un’emergenza.

In quanto tempo si possono gestire migliaia di telefonate e conseguenti ricontatti? A voi i calcoli e la considerazione di quante reali richieste di emergenze possano essere state inutilmente piazzate in secondo piano.

Via | CultOfMac

Quando il web, un forum o una community estesa si rende conto di un piccolo difetto di funzione, quello che…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.