Apple torna a parlare del Jailbreak in un documento ufficiale

Immagine 15

E dopo le dichiarazioni di Apple contro il Jailbreak, di cui vi abbiamo parlato ieri, è ora disponibile sul sito ufficiale, un nuovo tickt nella pagina di supporto intitolato “La modifica non autorizzata dell’iPhone OS è la causa principale dell’instabilità, e di tanti altri problemi”. Sostanzialmente vengono trattate le seguenti argomentazioni:

  • Instabilità del dispositivo e delle applicazioni: Crash frequenti ed inaspettati al dispositivo, applicazioni nativi ed applicazioni AppStore.
  • Rete e dati: Problemi con le connessioni di rete per le chiamate, la connessione ad internet e la geolocalizzazione non accurata.
  • Problemi con i servizi: Impossibilità di accedere alla Visual Voicemail, YouTube, Meteo e Borsa. Impossibilità di utilizzare le notifiche push e tutti gli altri servizi come MobileMe, Exchange etc.
  • Sicurezza compromessa: La modifica del software e l’accesso in root come admin provocano problemi di sicurezza e l’introduzione di possibili attacchi hacker, virus o malware (riferimenti a Cydia)
  • Durata della batteria: Un telefono sbloccato si scarica prima di uno originale.
  • Impossibilità di aggiornare il firmware: Alcune modifiche software hanno causato l’impossibilità di aggiornare il software.

Ovviamente ci limitiamo a riportare il documento anche se ci sarebbe molto da dire a riguardo. Nessuno di questi punti è propriamente veritiero, altri sono completamente falsi, ma è chiaro che Apple, a suo modo, debba difendersi e tutelarsi, per cui non possiamo fare altro che riproporre, intatte, queste note ufficiali.

[Via]

E dopo le dichiarazioni di Apple contro il Jailbreak, di cui vi abbiamo parlato ieri, è ora disponibile sul sito…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria