Un nuovo teardown rivela la verità sulle cuffie Beats

Il lancio relativamente di successo della stazione radio Beats 1 non è l’unico motivo per cui il brand di Dr. Dre viene ultimamente spesso chiamato in causa. Quasi un mese fa, infatti, l’ingegnere Avery Louie ha esaminato un paio di cuffie Beats per scoprire poi che i suoi componenti non sono poi così tecnologicamente avanzati.

beatssolo2

La notizia ha fatto il giro del web in pochi giorni, ma dopo aver attirato l’attenzione di esperti del settore è stato scoperto che le cuffie esaminate da Luoie erano in realtà contraffatte. La conferma è poi arrivata dallo stesso ingegnere in un nuovo rapporto. Il team di Bolt, per cui lavora proprio Luoie, ha quindi deciso di acquistare un paio di cuffie Beats originali per esaminarle. Anche in questo caso non sono mancate le sorprese.

Le differenze tra le cuffie false e quelle originali sono state così poche che Louie è stato persino in grado di costruire un paio di cuffie di fortuna utilizzando una combinazione di componenti presi da entrambi i prodotti.

Quindi, nonostante le prime cuffie analizzate da Luoie fossero contraffatte, i risultati dei nuovi teardown confermano la stessa cosa: le cuffie Beats presentano componenti in metallo perché questi conferiscono al prodotto un immagine sicuramente più “premium” . Le cuffie originali utilizzano l’acciaio inossidabile, e non lo zinco del prodotto contraffatto. Ma in questo caso la differenza di costo totale è di soli 1,32$!

Anche Gizmodo ha effettuato un teardown, confermando praticamente quanto dichiarato da Luoie.

Via | BGR

Il lancio relativamente di successo della stazione radio Beats 1 non è l’unico motivo per cui il brand di Dr. Dre…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: