Supermercato24, la tua spesa consegnata a casa in un’ora

Immagine per Supermercato24

Supermercato24

S24 srl
Gratuiti

La spesa del supermercato arriverà direttamente a casa tua in un’ora (o almeno in giornata), ordinando online sulla base della lista di prodotti disponibili nella zona coperta dal servizio. Questa l’idea di business di Supermercato24, startup veronese che mette in rete clienti e supermercati attraverso un network di fattorini che vanno a fare la spesa per te! Nato in Italia e già attivo in diverse provincie del centro e nord, entro l’anno arriverà in Francia, Germania e Regno Unito.


Le persone sono sempre super impegnate, di corsa tra un mestiere o una commissione, tanto che a volte manca perfino il tempo di fare la spesa e questo può essere un vero problema. Nella nostra società “liquida”, come la definirebbe il sociologo Bauman, un’idea del genere ha successo perché risponde perfettamente alle esigenze dei cittadini che, in mancanza di tempo e in esubero di impegni, sceglieranno una via facile e comoda per aggirare l’ostacolo.

Non ci meravigliamo, perciò, se qualcuno ha pensato di riprendere l’idea di Amazon che consegna la merce direttamente a casa tua, anche i generi alimentari. Così nasce Supermercato24, un servizio, già attivo in diverse provincie del centro e del nord Italia (Bergamo, Brescia, Monza, Padova, Roma, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza), che promette agli utenti di ricevere la spesa a casa entro un’ora, o al massimo entro la fine della giornata.

Per capirci, la spesa effettuata via Internet e consegnata a domicilio, non è certo una novità. In passato hanno provato a proporla diverse catene di supermercati che, però, hanno rinunciato all’impresa per gli alti costi e per una debole risposta da parte degli utenti. Resiste ancora Esselunga, prevalentemente in Lombardia.

Supermercato24, fondato dal veronese Enrico Pandian, però, si basa su un modello diverso ed è un’app più innovativa ed originale.

Invece di stringere accordi con uno o più supermercati, è semplicemente una piattaforma che mette in contatto chi vuole ricevere la merce con persone – i fattorini – che vanno a fare la spesa al posto loro.

L’app, infatti, non collabora con nessun supermercato o ipermercato specifico, ma solo con utenti e fattorini.

Il costo del servizio è di sei euro e novanta centesimi è l’idea è valsa a Pandian e al suo team la vittoria nella competizione 360by360 tenutasi a Milano qualche tempo fa, con tanto di assegno da 360.000 dollari quale investimento di 360 Capital Partners nella giovane startup.

A convincere la giuria – dice Pandian – credo sia stata la rapidità con la quale ci stiamo muovendo. Supermercato 24 è nata nel settembre scorso, entro febbraio puntiamo ad essere presenti in 58 città italiane, ed entro fine anno saremo in Francia, Germania e Regno Unito.

 Chi compra e chi consegna

All’acquirente il servizio costa un minimo di 3 euro e mezzo, ma il prezzo è variabile in base al peso e alla complessità dell’ordine. Ma esiste anche una sorta di abbonamento a più consegne. Altra fonte di entrata per Supermercato24 sono i supermercati stessi che versano un 1.5% del proprio guadagno alla startup. Il prezzo dei generi alimentari sul sito è ovviamente indicativo, registrato in base alle ultime indicazioni del supermercato: in caso di sconto il fattorino incaricato compra (e vende poi all’utente) a un prezzo più basso; in caso che il prezzo sia maggiorato invece chiede l’autorizzazione al cliente. Proprio i fattorini, 250 e tutti esternalizzati, pagati a consegna, sono il punto chiave del business model, il fulcro attorno al quale ruota tutto il funzionamento della nuovissima startup.

Lo sbarco in Francia

«Per noi – ha spiegato Pandian – sono i nostri primi investitori, sono importantissimi per la buona riuscita del servizio». Senza dipendenti diretti (se non il team della startup) e senza spese di magazzino, Supermercato24 potrebbe far gola prima o poi a qualche big della grande distribuzione. Il team, tutto veronese, è attualmente composto da 8 persone. Oltre a Enrico ci sono Vanessa, Veronica, Daniele, Gianluca Nicola, Marco e Manuel.

Il piano di sviluppo è impressionante: a dicembre 2015 dopo aver coperto l’Italia, Supemercato24 vuole sbarcare in Francia e Inghilterra. «Dobbiamo fare presto per impedire che competitor internazionali sbarchino in Italia – ha spiegato Pandian – Per questo abbiamo bisogno di 750mila euro». Ora ne mancano solo altri quattrocentomila.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: