Apple brevetta una tecnologia per la ricarica induttiva senza l’aggiunta di altri hardware

08/10/2015

Secondo la richiesta per un brevetto depositata mercoledì, pare che Apple stia studiando l’integrazione di una tecnologia per la ricarica induttiva nei propri dispositivi utilizzando una serie di bobine elettriche già presenti in altoparlanti, microfoni e motori tattili.

ricarica induttiva

Secondo quanto depositato presso il US Patent and Trademark Office come “trasferimento di potenza induttiva utilizzando dispositivi acustici o tattili,” Apple descrive un sistema induttivo di due bobine al fine di ricarica in cui una bobina trasmittente interagisce con una bobina ricevente in un dispositivo di elettronica di consumo, come ad esempio un iPhone. A differenza delle soluzioni attuali l’invenzione non richiede hardware aggiuntive, utilizzando invece bobine esistenti dai componenti di feedback audio o vibratori.

14520-10124-151008-Inductive-l

Attualmente la tecnologia può può essere applicata a ciascuna bobina a diverse frequenze per consentire il normale funzionamento del componente che, nel caso di sistemi di bobine e magneti, produce o rileva forza motrice, e trasferimento di potenza induttivo.

14520-10125-151008-Inductive-2-l

Ovviamente, come spesso accade, potremmo trovarci di fronte ad un nuovo caso di brevetto inutilizzato.

Via | AppleInsider

Secondo la richiesta per un brevetto depositata mercoledì, pare che Apple stia studiando l’integrazione di una tecnologia per la ricarica induttiva nei…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.