iOS ha più vulnerabilità di Android?

Checkmarx ed AppSec Labs hanno dichiarato che le vulnerabilità di iOS non sono così poche come si pensa e che il potenziale dannoso supera anche quello di Android.

malware

Per come vengono realizzati i sistemi operativi, questi sono più o meno soggetti a malware o falle di sicurezza. Nel confronto con Android, Apple ha sempre avuto la meglio ma nell’ultimo periodo i casi di malware nello store si sono moltiplicati ed infatti proprio oggi vi abbiamo parlato di un’applicazione rimossa dall’App Store perchè riusciva a rubare i dati degli utenti.

La ricerca sostiene che il numero di malware presenti su Android sia decisamente maggiore ma il potenziale dannoso che hanno su iOS è più alto. Sostanzialmente se per Android esistono anche malware che riescono a fare ben pochi danni, su iOS, quei pochi che esistono, sono davvero molto pericolosi perchè riescono ad avere accesso a più informazioni sensibili.

Il report non scende nei dettagli e non fornisce alcuna informazione esaustiva per cui l’affidabilità è decisamente limitata. Viene soltanto detto che un’applicazione Android, al massimo, può dare accesso a 9 tipi di informazioni, su iOS invece, un’app dannosa può ottenere molti più dati.

Tutto questo riesce alquanto difficile da credere e l’assenza di dettagli non aiuta. Di recente infatti, abbiamo parlato di 3 malware per Android in grado di bloccare perennemente lo smartphone costringendo il proprietario a buttarlo perchè l’attacco resta permanente anche dopo un ripristino.

In un caso o nell’altro, i malware sono sempre molto pericolosi e l’attenzione degli hacker si è sicuramente spostata dai computer alle applicazioni mobile. Vedremo se Apple deciderà di applicare nuove misure di sicurezza per evitare i problemi degli utlimi tempi.

Via | PhoneArena

Checkmarx ed AppSec Labs hanno dichiarato che le vulnerabilità di iOS non sono così poche come si pensa e che il…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: