Shelly l’applicazione che tutti dovremmo installare per ricevere notifiche in caso di pericoli e tanto altro

Immagine per Shelly

Shelly

TOP EVOLUTIONS S.R.L.
Gratuiti

Shelly è l’app del vicinato 2.0 che da la possibilità a tutte le persone di inviare e ricevere in tempo reale segnalazioni anonime di situazioni di potenziale pericolo o di degrado della propria città con lo scopo di farci vivere più sereni e in sicurezza cercando di prevenire rischi inutili, migliorando la qualità della vita nelle nostre città. Se una delle segnalazione fatte dalla Community è nelle tue vicinanze o in quelle di una tua sentinella (es. la tua abitazione) Shelly ti avvisa con un messaggio di allerta sul tuo iPhone, Android o Apple Watch. 

In questo modo potrai per esempio decidere quale tragitto percorrere per evitare disagi o pericoli , oppure fare particolare attenzione nel caso in cui la segnalazione fatta sia nei pressi della tua sentinella (l’abitazione), chiamando ad esempio i carabinieri prima ancora di arrivare sul luogo.

Shelly permette anche di segnalare situazioni di disagio come rifiuti abbandonati, atti di vandalismo oppure di furti, scippi o rapine avvenute di recente, con lo scopo di sensibilizzare la comunità e gli enti preposti sulla problematica al fine di partecipare attivamente nel miglioramento delle nostre città.

Attualmente i cittadini stanno utilizzando principalmente gruppi WhatsApp e Facebook per condividere queste informazioni, anche molti comuni italiani stanno organizzandosi in questo modo, ma queste piattaforme non sono nate a questo scopo e spesso creano molti problemi all’utente, come:

PRIVACY: l’utente di un gruppo WhatsApp o Facebook deve fornire i propri dati al gruppo che è pubblico e quindi chiunque può venirne a conoscenza

INFORMAZIONI NON GEOLOCALIZZATE: all’interno di questi gruppi spesso si ricevono segnalazioni inutili in quanto molto distanti da se o dalla propria abitazione

NON ANONIMI: un cittadino per fare una segnalazione in questi gruppi deve esporsi con nome, cognome e numero di telefono quindi è evidente che alcuni tipi di segnalazioni diventerebbero sconsigliabili da fare

RAZZISMO E OFFESE ALLA PERSONA: dando la possibilità di allegare fotografie e descrizioni alle segnalazioni accade spesso che questi gruppi diventino uno sfogo per la rabbia delle persone e si perda lo spirito costruttivo per i quali sono nati. Con Shelly invece gli utenti possono fare solo delle segnalazioni di eventi ben definiti risolvendo a monte la problematica

Se volete avere una panoramica di quanti siano i gruppi Whatsapp e Facebook esistenti, provate a cercare su Google “Gruppi WhatsApp sicurezza” oppure “Whatsapp furti” ecc

Shelly è già in funzione in tutta Italia ed è un’idea di sviluppatori nostrani che sta dando ottimi risultati prima con la scelta di Apple tra le “Migliori Nuove App” dell’App Store e poi con un servizio andato in onda al TG 3 che alleghiamo in calce. Alcune tra le principali segnalazioni fatte tramite Shelly sono disponibili sulla pagina ufficiale di Facebook, come per esempio l’attentato incendiario di Bologna del giorno 8 novembre avvenuto alle 04:00 di notte segnalata da un utente alle 04:56 e riportato da Ansa soltanto alle 08:20.

L’idea dell’applicazione è nata dopo aver visto un servizio trasmesso nella scorsa edizione dalle Iene che spiegava proprio la nascita dei primi gruppi WhatsApp. L’intento di questi sviluppatori è quello di creare un servizio che sia estendibile a tutta la popolazione risolvendo le problematiche sopra descritte.

Insomma non esiste un motivo per non dotarci tutti dell’applicazione Shelly sui nostri smartphone.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
1
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: