Shelly l’applicazione che tutti dovremmo installare per ricevere notifiche in caso di pericoli e tanto altro

Immagine per Shelly

Shelly

TOP EVOLUTIONS S.R.L.
Gratuiti

Shelly è l’app del vicinato 2.0 che da la possibilità a tutte le persone di inviare e ricevere in tempo reale segnalazioni anonime di situazioni di potenziale pericolo o di degrado della propria città con lo scopo di farci vivere più sereni e in sicurezza cercando di prevenire rischi inutili, migliorando la qualità della vita nelle nostre città. Se una delle segnalazione fatte dalla Community è nelle tue vicinanze o in quelle di una tua sentinella (es. la tua abitazione) Shelly ti avvisa con un messaggio di allerta sul tuo iPhone, Android o Apple Watch. 

In questo modo potrai per esempio decidere quale tragitto percorrere per evitare disagi o pericoli , oppure fare particolare attenzione nel caso in cui la segnalazione fatta sia nei pressi della tua sentinella (l’abitazione), chiamando ad esempio i carabinieri prima ancora di arrivare sul luogo.

Shelly permette anche di segnalare situazioni di disagio come rifiuti abbandonati, atti di vandalismo oppure di furti, scippi o rapine avvenute di recente, con lo scopo di sensibilizzare la comunità e gli enti preposti sulla problematica al fine di partecipare attivamente nel miglioramento delle nostre città.

Attualmente i cittadini stanno utilizzando principalmente gruppi WhatsApp e Facebook per condividere queste informazioni, anche molti comuni italiani stanno organizzandosi in questo modo, ma queste piattaforme non sono nate a questo scopo e spesso creano molti problemi all’utente, come:

PRIVACY: l’utente di un gruppo WhatsApp o Facebook deve fornire i propri dati al gruppo che è pubblico e quindi chiunque può venirne a conoscenza

INFORMAZIONI NON GEOLOCALIZZATE: all’interno di questi gruppi spesso si ricevono segnalazioni inutili in quanto molto distanti da se o dalla propria abitazione

NON ANONIMI: un cittadino per fare una segnalazione in questi gruppi deve esporsi con nome, cognome e numero di telefono quindi è evidente che alcuni tipi di segnalazioni diventerebbero sconsigliabili da fare

RAZZISMO E OFFESE ALLA PERSONA: dando la possibilità di allegare fotografie e descrizioni alle segnalazioni accade spesso che questi gruppi diventino uno sfogo per la rabbia delle persone e si perda lo spirito costruttivo per i quali sono nati. Con Shelly invece gli utenti possono fare solo delle segnalazioni di eventi ben definiti risolvendo a monte la problematica

Se volete avere una panoramica di quanti siano i gruppi Whatsapp e Facebook esistenti, provate a cercare su Google “Gruppi WhatsApp sicurezza” oppure “Whatsapp furti” ecc

Shelly è già in funzione in tutta Italia ed è un’idea di sviluppatori nostrani che sta dando ottimi risultati prima con la scelta di Apple tra le “Migliori Nuove App” dell’App Store e poi con un servizio andato in onda al TG 3 che alleghiamo in calce. Alcune tra le principali segnalazioni fatte tramite Shelly sono disponibili sulla pagina ufficiale di Facebook, come per esempio l’attentato incendiario di Bologna del giorno 8 novembre avvenuto alle 04:00 di notte segnalata da un utente alle 04:56 e riportato da Ansa soltanto alle 08:20.

L’idea dell’applicazione è nata dopo aver visto un servizio trasmesso nella scorsa edizione dalle Iene che spiegava proprio la nascita dei primi gruppi WhatsApp. L’intento di questi sviluppatori è quello di creare un servizio che sia estendibile a tutta la popolazione risolvendo le problematiche sopra descritte.

Insomma non esiste un motivo per non dotarci tutti dell’applicazione Shelly sui nostri smartphone.

ShellyTOP EVOLUTIONS S.R.L.Gratuiti Shelly è l’app del vicinato 2.0 che da la possibilità a tutte le persone di inviare e ricevere…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
1
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: