Ecco la lista degli iPhone più popolari: gli ultimi saranno i primi?

Per anni Apple ha portato avanti la sua idea sugli smartphone con display dalle diagonali maggiori: ingombranti e difficili da usare. Nonostante ciò, la società di Cupertino non ha potuto continuare ad ignorare un mercato sempre più ricco di smartphone con display superiori ai 4″, e ha quindi lanciato iPhone 6/6s (4,7″) e iPhone 6/6s Plus (5,5″). Saranno quindi questi gli smartphone Apple più popolari oggigiorno?

iphones

Si parla tanto nelle ultime settimane del tanto vociferato iPhone 5se, un ritorno di Apple agli smartphone con display da 4″. Il dispositivo potrebbe fare il suo debutto durante l’evento di Marzo, ma fino a quel momento non possiamo parlare che di indiscrezioni (smentite da Tim Cook?).

Considerato l’enorme successo di iPhone 6 e successivi, si potrebbe ragionevolmente supporre che oggi siano poche le persone che utilizzano iPhone 5s o versioni precedenti. Ebbene, i dati di una recente ricerca di mercato svolta da Mixpanel sembrano confermare (almeno in parte) il contrario.

Ecco quindi le versioni di iPhone più utilizzate:

  • iPhone 6 – 35.06%
  • iPhone 5s – 19.1%
  • iPhone 6s – 13.73%
  • iPhone 6 Plus – 8.54%
  • iPhone 5 – 7.64%
  • iPhone 5c – 5.87%
  • iPhone 6s Plus – 4.27%
  • iPhone 4s – 4.03%
  • iPhone 4 – 1.74%
  • Older iPhones – .03%

Sorprende ovviamente la percentuale di utilizzo di iPhone 5s, dispositivo lanciato sul mercato nel 2013. Sono diversi i fattori che contribuiscono a questo ‘successo’. Partiamo dall’hardware, che è in grado di eseguire con pochi sforzi anche gli applicativi più recenti. Inoltre, a quanto sembra, molti utenti preferiscono un display dalle dimensioni più contenute, senza dubbio più semplice da utilizzare con una sola mano. In ultimo, ma non perché meno importante, il supporto di Apple, che rilascia aggiornamenti di iOS anche per i dispositivi più datati, come appunto iPhone 5s.

Via | BGR

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: