WWDC 2016: Le 7 cose che gli utenti Apple vorrebbero nei prossimi aggiornamenti di iOS e OS X

La WWDC 2016 si avvicina, e come tutti sappiamo, Apple presenterà i nuovi aggiornamenti di iOS e OS X proprio durante questo grande evento. A qualche mese di distanza vi proponiamo la lista delle 7 cose che gli utenti Apple vogliono vedere in iOS 10 e OS X 10.12. E voi quali novità attendete di più?

iOS 10

Apple negli ultimi anni sta considerando sempre di più l’opinione degli utenti, cercando di accontentare le loro esigenze con continui aggiornamenti di iOS e OS X. Anche il mondo del jailbreak è servito parecchio all’azienda di Cupertino, la quale ha portato diverse idee da questa community e le ha implementate in iOS. Ovviamente però non tutto quello che abbiamo desiderato è stato inserito nei sistemi operativi della Mela. Per questo motivo vogliamo proporvi la lista delle 7 cose, che gli utenti Apple vogliono vedere in iOS 10 e OS X 11.12.

Split View – Drag & Drop

Lo Split View è stato introdotto con iOS 9 su iPad e permette di visualizzare due applicazioni contemporaneamente sul display. Purtroppo però manca la possibilità di poter visualizzare due finestre della stessa applicazione, contemporaneamente sullo schermo del nostro dispositivo. Pensate ad esempio alla comodità di avere due schede di Safari, aperte contemporaneamente.

Inoltre, gli utenti richiedono la possibilità di poter trasferire i file da un’applicazione all’altra, semplicemente aprendole contemporaneamente con Split View, ed effettuando un pratico Drag & Drop.

Manca anche la funzione, che permetta di aprire un link direttamente in modalità Split View, in modo da non abbandonare l’applicazione che stiamo utilizzando, pur aprendo il collegamento desiderato.

Split View

Estensioni di iOS

Le estensioni su iOS sono state introdotte con iOS 8 e permettono una maggiore integrazione delle app presenti sul nostro dispositivo. Gli sviluppatori hanno da subito cercato di implementarle all’interno delle proprie applicazioni, ma rimangono ancora dei limiti imposti da Apple, che non permettono la completa integrazione di tutte le app. Sicuramente una maggiore libertà per gli sviluppatori da questo punto di vista, renderebbe felici diversi utenti.

Il tasto ⌘ sulla tastiera degli iPad

Una mancanza piuttosto importante per chiunque scrive con la tastiera degli iPad. Il tasto ⌘ permetterebbe agli sviluppatori di aggiungere scorciatoie di vario tipo, o funzioni dedicate all’interno delle loro applicazioni. Pensate alla comodità di avere semplicemente le funzioni copia, incolla, taglia, seleziona tutto ecc. Veramente una caratteristica importante, che molti utenti si augurano di vedere su iOS 10.

QuickLook su iOS

QuickLook su OS X permette di visualizzare in anteprima qualsiasi tipo di file, senza aprire l’apposita applicazione per la lettura del file stesso. A molti utenti Apple piacerebbe vedere questa funzione anche su iOS, per velocizzare ancora di più la gestione dei documenti, foto, video ed altri tipi di file. Il tutto potrebbe essere facilitato con l’utilizzo del 3D Touch, proprio come accade già all’interno di alcune applicazioni con gli iPhone 6S.

iBooks Author e xCode per iOS

Grazie ad iBooks Author per iOS, gli autori dei libri digitali potrebbero gestire le proprie pubblicazioni, direttamente da qualsiasi dispositivo iOS, senza dover ricorre ad una versione desktop. In particolare, l’autore potrebbe pubblicare un nuovo libro, gestire un documento ancora in sviluppo o modificare un e-book già pubblicato sullo store.

Come per iBooks Author, Apple potrebbe portare anche xCode su iOS, permettendo agli sviluppatori di sviluppare ed aggiornare le proprie applicazioni direttamente dal tablet. Una funzione non essenziale, ma comunque molto comoda per chi non ha sempre a disposizione un computer Mac.

Un’unica piattaforma tra iOS e OS X

Alcuni utenti Apple sostengono che OS X sia una piattaforma ormai vecchia. iOS invece è in continua crescita ed è sicuramente un sistema operativo più “fresco” e amato dagli utenti. Apple potrebbe dunque creare una piattaforma unificata tra i due sistemi operativi, dando agli sviluppatori un codice di base per lo sviluppo delle applicazioni, che poi andrebbero adeguate a seconda del sistema operativo scelto. Praticamente un’unica base di sviluppo, che faciliterebbe il lavoro agli sviluppatori e porterebbe l’integrazione delle applicazioni ad un livello ancora più alto.

Sarebbe sicuramente molto piacevole vedere anche tutte le applicazioni di OS X, proposte anche nella loro versione iOS. Immaginate di poter interagire con TextEdit, Automator, Font Book, Accesso Portachiavi e Utility Disco, anche sul vostro dispositivo iOS. Vi piacerebbe?

Navigazione all’interno delle cartelle di sistema e supporto USB

Una feature richiesta dalla nascita di iOS è senza dubbio la possibilità di navigare all’interno delle cartelle del sistema. Attualmente è possibile farlo solamente installando il jailbreak ed utilizzando applicazioni come iFile o simili. Apple continua a bloccare questa caratteristica per motivi di sicurezza, ma forse in futuro potremo accedere a determinate cartelle, proprio come accade con iCloud Drive.

Inoltre sappiamo benissimo com’è la situazione con le periferiche USB e i dispositivi iOS. Alcune periferiche sono dotate di un’apposita certificazione Apple, grazie alla quale possono interagire con le relative applicazioni (ad esempio schede audio dedicate ai dispositivi Apple). Ovviamente questa certificazione limita l’utilizzo di tali dispositivi, quindi una maggiore apertura da questo punto di vista, anche se poco probabile, permetterebbe l’integrazione di dispositivi come Newton, Raspberry Pi oppure Arduino.

 

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: