Apple sostenuta dal giudice di New York contro lo sblocco degli iPhone

Un giudice di New York, responsabile della causa contro Apple per lo sblocco di un iPhone 5S, afferma che il governo non può costringere l’azienda di Cupertino a sbloccare i propri dispositivi.

apple causa trimdim

Il giudice, sfruttando la All Whist Act, ha sostenuto la completa libertà di Apple nel decidere se sbloccare o meno il dispositivo sotto sequestro. Il caso in questione non è quello di San Bernardino, bensì una recente indagine anti-droga. Uno degli indagati aveva in possesso un iPhone 5S bloccato con codice, quindi completamente inaccessibile per le indagini. Apple anche in questa occasione si è rifiutata di sbloccarlo, fornendo solamente le informazioni che possedevano, senza consentire un accesso completo a tutti i dati dell’iPhone.

Per quanto riguarda il caso di San Bernardino siamo ancora in attesa per futuri sviluppi, sapendo che Apple rimarrà fedele alle proprie affermazioni riguardanti la privacy degli utenti.

Via | Engadget

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: