Secondo UBS Apple non deve trascurare l’importanza dei chatbot

Negli ultimi mesi i chatbot sono diventati veramente molto popolari, probabilmente proprio grazie alla loro diffusione sulle maggiori applicazioni di messaggistica come Facebook Messenger e Telegram. Arriverà mai un chatbot di Apple integrato con l’IA di Siri?

Chatbot

Per chi non lo sapesse, i chatbot sono degli assistenti controllati da un’intelligenza artificiale, che possono rispondere in automatico, come se stessimo parlando con un assistente reale. Inoltre, con la giusta fornitura delle API, gli sviluppatori possono creare dei propri chatbot e programmarli a piacimento.

Secondo UBS Apple non deve assolutamente trascurare le potenzialità dei chatbot e deve al più presto cercare di integrarli all’interno di iOS. Da una parte abbiamo già Siri, che come assistente vocale può rivelarsi parecchio utile, ma se fosse integrata direttamente in un chatbot testuale e completamente automatico, probabilmente rivelerebbe un buon potenziale tutt’ora nascosto. Bruce Wilcox sostiene che il futuro sono proprio i chatbot, che verranno utilizzati a discapito dell’interfaccia utente, anche per le operazioni poco complesse come la ricerca di nuove applicazioni all’interno dell’App Store.

Voi cosa ne pensate? Serve davvero un chatbot di Apple o non vedete ancora l’utilità di questi assistenti virtuali?

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: