Adolescenti scomparsi in Florida: Apple non è riuscita a riparare l’iPhone di una delle due vittime

Un team di ingegneri di Apple ha lavorato duramente per cercare di recuperare l’iPhone dell’adolescente della Florida Austin Stephanos, lo smartphone è rimasto immerso nell’oceano per circa 8 mesi. Purtroppo, oggi, il team ha confermato l’irreparabilità del dispositivo.

floridaiphone

Gli ingegneri, considerata la situazione, hanno smontato l’iPhone, pulito tutti i componenti interni e cercato di recuperarlo utilizzando un trattamento chimico. Purtroppo il duro lavoro non ha portato ad un esito positivo. Gli avvocati delle famiglie delle giovani vittime hanno comunque ringraziato Apple per l’impegno e la disponibilità dimostrati.

Il recupero dell’iPhone riguarda la scomparsa di due ragazzi di 14 anni che, ad Agosto scorso, dopo una battuta di pesca in Florida non hanno fatto più ritorno. Poche settimane fa è stata ritrovata la barca da loro utilizzata e, purtroppo, i loro due corpi. L’intento era quello di recuperare dallo smartphone informazioni utili sugli ultimi momenti di vita dei due giovani, per capire cosa sia effettivamente accaduto.

Apple ha informato le famiglie dell’esistenza di altre società specializzate nel recupero di dispositivi mobili estremamente danneggiati, consigliando loro di chiedere un ulteriore aiuto.

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: