Android “N” vs iOS 9: le 5 caratteristiche del sistema operativo Google non presenti su iOS

Google ha recentemente presentato alcune nuove caratteristiche del suo nuovo sistema operativo mobile. Ecco le features presenti su Android N, che attualmente gli utenti iOS non hanno.

Android N iOS

Android N sarà il sistema operativo che competerà con iOS 10. Attualmente Google ha già presentato diverse interessanti caratteristiche, ma ecco quelle che attualmente gli utenti iOS non hanno. Ovviamente speriamo di vedere quest’ultime anche su iOS, magari già nella sua 10. release, prevista per settembre di quest’anno. Per scoprirlo però dovremo attendere la WWDC 2016 che si terrà tra poche settimane, dove verranno svelati tutti i dettagli sui prossimi sistemi operativi Apple.

Split-Screen Multitasking

Con iOS 9 Apple ha introdotto il multitasking Split View, ma solamente su iPad. D’altra parte Samsung utilizza lo Split-Screen già da anni anche su smartphone e gli utenti apprezzano molto questa pratica feature. Apple dovrebbe dunque pensare d’introdurre Split View almeno sugli iPhone 6 e 6s Plus, in quanto con uno schermo da 5.5 pollici sarebbe veramente pratico poter utilizzare due applicazioni contemporaneamente o guardare un video in modalità picture-in-picture.

Instant Apps

Instant Apps è un’interessante funzione, che permetterà a tutti gli utenti di avviare parti delle applicazioni, anche se non installate sul nostro dispositivo. Se dovremo dunque aprire un collegamento legato ad un’applicazione in particolare, il nostro smartphone scaricherà parte dell’app per poterci offrire il contenuto desiderato, senza occupare spazio permanente sul dispositivo. Una caratteristica veramente molto interessante anche per chi vuole semplicemente dare un’occhiata ad un’applicazione, prima di comprarla ed installarla dal Play Store.

Aggiornamenti in background

Gli aggiornamenti dei sistemi operativi portano spesso diverse migliorie alle prestazioni e stabilità del nostro dispositivo, oltre a molte interessanti nuove caratteristiche. Per installarli su iOS però c’è bisogno di tempo, durante il quale il nostro dispositivo risulta completamente inutilizzabile. Android N invece, scaricherà ed installerà i propri aggiornamenti direttamente in background, permettendo all’utente di continuare ad utilizzare il proprio dispositivo normalmente, senza riavvii o sospensioni temporanee.

Realtà virtuale

Forse una delle novità più importanti per il mercato tech di questo 2016 sono proprio i visori VR. Google ha dunque pensato di aggiungere un supporto nativo per questi visori, dando agli sviluppatori ulteriori strumenti per lo sviluppo di queste tecnologie. Il progetto in questione si chiama Daydream e si basa sull’inserimento dello smartphone in un visore, per utilizzare applicazioni e giochi in VR. Attualmente Apple non ha ancora parlato della realtà virtuale, ma forse scopriremo qualche novità proprio alla WWDC 2016.

Risparmio energetico

Apple con iOS 9 ha introdotto la modalità risparmio energetico, ma dobbiamo chiaramente ammettere che per questa funzionalità Android è avanti già da anni. Sul sistema operativo Google abbiamo più modalità di risparmio energetico, da quella leggera a quella più estrema, che ci permette di arrivare a fine giornata facendo dei sacrifici sulle prestazioni del nostro dispositivo. Android N verrà inoltre ottimizzato per consumare il meno possibile quand’è in standby. Oltre ad una batteria più capiente per i prossimi iPhone 7, ci aspettiamo dunque anche una maggiore ottimizzazione del risparmio energetico del dispositivo in iOS 10.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: