Ancora casi di iPhone “esplosivi” in Francia

E dopo il caso di pochi giorni fa, si torna a parlare dei problemi dell’iPhone, questo prodotto tecnologico che tra le varie caratteristiche può vantare anche del fattore “esplosivo”. Ci sono due nuovi casi in Francia: vediamoli insieme.

appleoriginal1

Il primo riguarda un diciottenne che a causa della frantumazione dello schermo è rimasto ferito ad un occhio. Il ragazzo ha dichiarato che l’iPhone aveva inziato a fare degli strani rumori, come quando c’è dell’olio che frigge, e successivamente si è crepato, facendo partire delle scheggie di vetro dal display. La madre del ragazzo ha denunciato Apple e seguiremo l’evoluzione del caso.

Il secondo invece si chiama Edouard, 29 anni, al quale è “esploso” l’iPhone in piena conversazione. Chiamando l’assistenza Apple gli è stato chiesto se qualcuno fosse rimasto ferito dal vetro. Per fortuna nessuno si era fatto male e quindi il ragazzo ha inviato una foto del dispositivo. Alla ricezione dell’immagine, Apple ha risposto che il terminale non poteva essere sostituito in quanto il danno potrebbe essere stato provocato da una caduta.

Il ragazzo non ha negato che 4 mesi prima l’iPhone era caduto, ma senza alcun danno visibile, prima di ritrovarsi improvvisamente con lo schermo danneggiato in questo modo.

iphoneimploseoriginal2

Edouard ha deciso di far pubblicare la sua storia dal celebre giornale francese “La Provence” poichè rimasto tristemente colpito dall’insensibilità dell’azienda nei confronti del suo problema, dato che (sempre secondo lui) il prodotto era danneggiato sin dall’inizio. Tali notizie sono state riportate anche da TGCom.it ed i telegiornali italiani.

Via – Grazie Karim, Max, fedemenni e tutte le altre sengalazioni

E dopo il caso di pochi giorni fa, si torna a parlare dei problemi dell’iPhone, questo prodotto tecnologico che tra…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria