Facebook utilizza gli smartphone degli utenti per ascoltare tutte le loro conversazioni

La professoressa Kelli Burns dell’University of South Florida ha scoperto questa notizia “bomba” riguardante l’applicazione di Facebook, che utilizzerebbe i microfoni dei nostri smartphone per registrare le nostre conversazioni ed utilizzarle per i loro scopi.

facebook

Secondo la professoressa Burns, Facebook starebbe ascoltando tutto quello che ci circonda in ogni momento della nostra vita. Una notizia veramente scioccante per la nostra privacy, che è stata confermata anche dal social network stesso: “registriamo i suoni che circondano gli utenti per capire cosa stanno vivendo e proporre dei contenuti adeguati a quelle situazioni sul social network”. Non si tratta però di una novità, infatti, la funzione sembrerebbe attiva già da un paio d’anni, ma è solamente grazie alla professoressa Burns, che è emersa a galla ed è stata data in pasto a giornalisti ed altri professionisti del settore, come segnala Independent.

La professoressa afferma, che lo scopo principale di questa funzione nascosta è di monitorare gli argomenti discussi dagli utenti, per poter proporre delle pubblicità adeguate sul social network. Per questo motivo Kelli ha deciso di discutere di un determinato argomento nei paraggi dello smartphone. Controllando la homepage di Facebook nelle ore successive ha notato che sono stati proposti degli annunci legati proprio alle tematiche discusse. Certo, anche la professoressa ha ammesso, che poteva aver cercato gli stessi argomenti su internet nei giorni precedenti, ma altri utenti del web hanno confermato la presenza di annunci legati ad argomenti solamente citati vocalmente nei giorni precedenti.

Rimangono comunque dei dubbi sulla veridicità di questa funzione nascosta, in quanto alcuni portavoce di Facebook hanno negato l’utilizzo dei microfoni per l’organizzazione dei nostri News Feed e dei banner pubblicitari sul social network. Nonostante questo, confermano però l’utilizzo dell’audio che ci circonda, per monitorare in che situazione si trovano gli utenti con la funzione “always listening” introdotta nel 2014. Continuano dunque le varie “indagini” all’interno del codice dell’applicazione per scoprire il più possibile su quanto viene registrato da Facebook.

Fortunatamente l’accesso al microfono del dispositivo è controllato dal sistema operativo del nostro smartphone, quindi possiamo intervenire in ogni momento per disabilitare questa funzione. Su iOS basterà infatti andare in Impostazioni, Privacy, Microfono, per disattivare qualsiasi accesso ai microfoni all’applicazione di Facebook.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: