Il marketing di Samsung è migliorato grazie agli spot contro Apple

Samsung ha ottenuto il premio “Marketer of the Year” al Lions International Festival of Creativity di Cannes, un riconoscimento importante che segna la rinascita dell’azienda dal punto di vista marketing.
IMG_5703

Negli ultimi anni Samsung era risultata monotona ed antica, il risultato ottenuto a Cannes quindi, segna un punto davvero molto importante nella partita tra le maggiori aziende del mondo.

Younghee Lee, responsabile del Marketing di Samsung si dichiara molto soddisfatto di quello che è riuscito a fare l’azienda, stravolgendo completamente la posizione che aveva in passato:

“La nostra missione è quella di capire cosa vogliono gli utenti, quindi negli spot mostriamo alcune funzioni o caratteristiche che tornano utili nell’utilizzo quotidiano. Abbiamo effettuato una lunga serie di ricerche per arrivare a questi risultati e siamo molto felici degli effetti positivi che stiamo ottenendo”.

A contribuire a questo risultato sono stati anche gli spot contro Apple, definiti irriverenti ed al passo con i tempi. In diverse occasioni Samsung ha affrontato l’azienda di Cupertino a muso duro, come nella campagna “fanboy” oppure quella “wall hugger”. La prima pubblicità denigrava gli utenti Apple in fila per acquistare l’ultimo modello di smartphone, il secondo invece definiva tutti gli utenti iOS come persone che “abbracciano i muri”, ovvero alla continua ricerca di una presa di corrente per ricaricare il proprio smartphone che soffre di una durata della batteria molto breve.

Apple ha quindi contribuito alla rinascita di Samsung sotto il piano Marketing dando una scossa importante all’azienda che è uscita dalla monotonia ed il disinteresse iniziale. Gli spot attualmente in onda hanno già preso una piega diversa, più leggera ma comunque in grado di affascinare gli utenti che di base sono più interessati a guardare gli spot Samsung, come quello che esalta l’impermeabilità dell’s7 senza però fare riferimenti all’iPhone.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: