Apple pagherà 25 milioni di dollari in un accordo per brevetti usati con Cover Flow e Time Machine

Dopo aver raggiunto un accordo, Apple pagherà 25 milioni di dollari per un causa su un brevetto ad una società controllata dalla Network-1 Technologies, la Mirror World Technologies. Il brevetto in questione (No. 6.006.227) risale al 1999, e riguarda un sistema che organizza cronologicamente documenti in uno stream, in un modo simile a Cover Flow o Time Machine di Apple.

applecoverflow

Le tecnologie descritte nel brevetto sono state sviluppate dal Professore David Gelernter, della Yale University, e dal suo allora studente Dr. Eric Freeman nel 1996. I due hanno poi fondato Mirror Worlds LLC, che ha iniziato una lunga battaglia legale con Apple per difendere il suo brevetto. Nel 2010, la società di Cupertino è stata giudicata colpevole, ma la sentenza è stata poi rovesciata solo un anno dopo.

Nel 2013, Mirror Worlds è stata acquisita da Network-1, che ha quindi ottenuto anche i suoi brevetti. Lo scorso anno, la società ha raggiunto un accordo, molto simile a questo stretto con Apple, con Microsoft per circa 4,6 milioni di dollari per lo stesso brevetto.

Via | MacRumors

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: