HOTGuida: Come attivare Siri sul Mac pronunciando il comando “Ehi Siri” senza premere alcun tasto

Sui più recenti modelli di iPhone, è possibile richiamare Siri pronunciando il comando Ehi Siri, senza dover premere alcun tasto. Siri adesso fa parte anche del macOS Sierra ma la funzione “hands-free” per richiamare l’assistente virtuale attraverso il comando vocale ancora non esiste nativamente.

ehi siri su macos

Attraverso uno stratagemma tuttavia, è possibile attivare questa funzione e di seguito vi mostriamo come:

Nota: Per ovvie ragioni, funziona soltanto su MacOS Sierra e successivi.

1. Aprite Preferenze di Sistema > Accessibilità

Schermata 2016-07-16 alle 11.01.48

2. Scorrete l’elenco sulla sinistra fino a trovare “Dettatura” ed abilitatela

schermata-2016-09-20-alle-22-05-18

3. Tornate alla schermata precedente con il tasto “Indietro” e spuntate la voce “Abilita frase chiave dettatura”. Nel campo sottostante, cancellate la scritta “Computer” e digitate “Ehi”

Schermata 2016-07-16 alle 10.54.48

4. Adesso cliccate il tasto “Comandi Dettatura…”, si aprirà un nuovo Pannello dal quale dovrete “Abilitare i comandi avanzati”.

Schermata 2016-07-16 alle 10.56.43

5. Adesso cliccate il tasto “+” e nel campo “Quando Pronuncio” andate a scrivere “Siri”, mentre utilizzo “qualsiasi applicazione”, Esegui > Apri Elementi del Finder > e cercate Siri.app nella cartella “Applicazioni”

Schermata 2016-07-16 alle 10.57.08

6. Cliccate su Fine e tornerete alla schermata precedente. Spuntata la voce “Riproduci un suono quando viene riconosciuto il comando”

7. Eliminate la spunta da “Disattiva l’audio durante la dettatura” ed avrete finito.

schermata-2016-09-20-alle-22-17-21

Adesso provate a dire: “Ehi Siri“, attendere un secondo e poi continuare con “Che tempo fa oggi?“. Otterrete esattamente quello che avviene su iPhone 6s/7.

Like
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: