A pochi mesi dalla morte Steve Jobs stava cercando di rivoluzionare la televisione

Steve Jobs ha lasciato il posto da CEO di Apple a Tim Cook a pochi mesi dalla sua morte. Nonostante questo è rimasto attivo per continuare a collaborare con la sua azienda e lavorare su un progetto segreto per rivoluzionare la televisione.

appletvspot

Il 24 agosto 2011 Steve Jobs scrisse le sue dimissioni e delegò il ruolo di CEO di Apple al suo fidato collaboratore Tim Cook. In quel giorno Steve decise di contattare un suo amico, il noto giornalista Mossberg, che stava giusto scrivendo un articolo dedicato ad Apple senza la guida di Steve Jobs. Oltre a parlare della sua dimissione, Steve decise di raccontargli anche un suo piccolo segreto: il progetto per la rivoluzione la televisione al quale stava lavorando al di fuori dell’azienda. Stando alle parole del giornalista si trattava di un progetto vero e proprio in grado di rivoluzionare la televisione e creare un prodotto innovativo e fuori dagli schemi. Steve Jobs non era certo nuovo a novità del genere ed infatti i due si sono messi d’accordo per un meeting che si sarebbe svolto tre mesi dopo. Mossberg sostiene che Jobs era veramente eccitato nel parlarli di questo nuovo progetto non vedeva l’ora di farglielo vedere. Purtroppo il co-fondatore di Apple ci lasciò il 5 ottobre 2011 e con lui è stato seppellito anche il progetto della televisione rivoluzionaria. Come sappiamo Apple continuò a lavorare sui dispositivi per le TV, ma ha deciso di scegliere un’altra strada rispetto a quella pensata da Steve.

Via | AppleInsider

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: