iPhone 7 e iPhone 7 Plus: scegli il taglio di memoria più adatto alle tue esigenze | Guida

Apple ha introdotto la nuova linea di iPhone 7 e iPhone 7 Plus con cinque nuove colorazioni e diversi nuovi tagli di memoria. Per la scelta del colore siamo convinti che si tratta esclusivamente di gusti personali, ma per quanto riguarda i tagli di memoria possiamo fare delle piccole considerazioni. In questo articolo andremo dunque a consigliarvi il taglio di memoria più adatto al vostro tipo di utilizzo.

iphone-7

Partiamo subito elencando i vari modelli e tagli di memoria dei nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus:

  • iPhone 7 32 GB – 799 €
  • iPhone 7 128 GB – 909 €
  • iPhone 7 256 GB – 1019 €
  • iPhone 7 Plus 32 GB – 939 €
  • iPhone 7 Plus 128 GB – 1049€
  • iPhone 7 Plus 256 GB  – 1159€

L’importante novità di quest’anno è la rimozione del tanto odiato modello da 16 GB, che rappresentava un vero limite nell’utilizzo di un iPhone 6/6s. Con un modello base da 32 GB, gli iPhone 7 riescono già a soddisfare numerosi clienti che non vogliono investire 100 € in più per l’acquisto di un modello più capiente. Ma basteranno per un uso quotidiano “normale”?

Con 32 GB di memoria interna abbiamo una certa libertà di gestione dello spazio sul nostro smartphone. Le nuove fotocamere presenti sugli iPhone 7 riescono a memorizzare fotografie in formato RAW, quindi con una qualità, ma anche un peso maggiore. I formati video invece rimangono gli stessi di quelli visti sugli iPhone 7, quindi con dei consumi approssimabili a questi:

  • Per un minuto di video in 720p HD a 30 FPS, sono necessari 60MB
  • Per un minuto di video in 1080p Full HD a 30 FPS, sono necessari 130MB
  • Per un minuto di video in 1080p Full HD a 60 FPS, sono necessari 200MB
  • Per un minuti di video in 4K sono necessari 375MB

Se siete dunque degli appassionati di fotografia e vi piace mantenere le vostre foto all’interno del dispositivo per modificarle o elaborarle grazie alla potenza della nuova CPU degli iPhone 7, dovete considerare l’acquisto di un dispositivo più capiente. Certo, le fotografie si possono esportare su un Mac o PC, oppure si possono caricarle su un servizio Cloud, ma di certo averle sempre a disposizione sul proprio dispositivo è un gran vantaggio per un appassionato. Stesso discorso vale per i videomaker. Abbiamo visto come i giornalisti utilizzino gli iPhone per realizzare i servizi televisivi. Con un video in 4K a 30 FPS occupiamo circa 375 MB ogni minuto di registrazione, andando a riempire abbastanza in fretta la memoria del nostro dispositivo.

Se invece vi piace anche ascoltare diversi brani e caricare un’enorme libreria musicale sul vostro dispositivo, i 32 GB potrebbero diventare veramente molto “stretti”. Una possibile soluzione a questo problema sono le applicazioni di streaming musicale come Apple Music e Spotify. Grazie a queste non sarà necessario archiviare i brani musicali nella memoria interna del dispositivo, ma potremo ascoltarli sfruttando la nostra connessione ad internet.

Poi ci sono gli amanti delle applicazioni e videogiochi, che spesso si preoccupano per la gestione della propria memoria interna. Un gioco può pesare anche più di qualche GB e certamente averne solamente 32 a disposizione non è bello. Se vi piace giocare a qualche gioco, anche se pesante, ma sostanzialmente vi limitate ad avere pochi giochi all’interno del vostro dispositivo, il taglio di memoria da 32 GB non vi creerà problemi. Lo stesso discorso vale per le applicazioni. Con 32 GB di memoria potete installare qualsiasi tipo di applicazione essenziale come i vari social network, un’applicazione per la gestione dei documenti, le applicazioni di messaggistica e molte altre. Se siete proprio degli amanti delle app e vi piace averne una per ogni esigenza, forse i 32 GB sono un po’ ristretti, ma chiaramente bisogna vedere anche lo spazio occupato dalle foto e dalla musica del quale abbiamo già discusso prima.

Infine vogliamo parlare dei documenti e vari file archiviati all’interno del dispositivo. Se utilizzate lo smartphone per lavoro e vi piace tenere diversi documenti salvati sulla memoria interna per un rapido accesso, oppure semplicemente non vi piace cancellare ogni 2-3 mesi la cronologia delle vostre chat su WhatsApp o Telegram per mancanza di spazio, il modello da 32 GB potrebbe non essere l’ideale per voi. Anche in questo caso ci vengono in aiuto i vari servizi cloud gratuiti e non, ma dovete decidere voi se utilizzarli o meno. Certo, considerando bene i punti discussi in precedenza si può sempre trovare un ottimo compromesso per archiviare un po’ di tutto, ma se veramente si vuole “vivere senza problemi” è consigliabile l’acquisto del modello da 128 GB.

Ma allora quand’è che conviene comprare un modello più capiente? La risposta è molto semplice: quando non si vuole avere problemi di memoria. Con l’acquisto di un modello da 128 GB riuscirete ad archiviare essenzialmente tutto senza dovervi preoccupare della memoria occupata. Difficilmente un utente medio riuscirà a riempirli tutti, quindi non dovrete quasi mai controllare la memoria a disposizione. Certo, se vi mettete a fare video lunghi qualche ora in 4K e a scaricare 10-20 giochi da 2-3 GB, anche i 128 GB potrebbero risultare ristretti, ma certamente non è questo l’utilizzo dell’utente medio. Per tutti quelli che non si accontentano nemmeno del modello da 128 GB, Apple ha introdotto per la prima volta un modello da 256 GB. Con un iPhone così capiente la memoria sarà veramente l’ultimo dei vostri problemi. Potrete archiviare tutti i vostri documenti, musica, foto e vi capiterà veramente pochissime volte di doverlo “svuotare”. Questo modello è dunque adatto ad una nicchia di persone con delle particolari esigenze, che non possono permettersi di avere problemi d’archiviazione.

Queste sono le nostre considerazioni sui tagli di memoria degli iPhone 7 e iPhone 7 Plus. Ovviamente ognuno ha le sue esigenze e necessità. Se siete indecisi su che modello acquistare riflettete su questi quattro punti proposti in questo articolo e verificate sul vostro attuale dispositivo quanto spazio occupa ognuna di queste cose. In questo modo riuscirete a scegliere il taglio di memoria più adatto a voi e non avere più problemi di archiviazione.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: