HOTiPhone 7: 32, 128 o 256 GB? Vi aiutiamo a capire quale modello acquistare con le nostre -personali- considerazioni

Quest’anno Apple ha deciso di eliminare il taglio da 16GB, offrendo i nuovi iPhone 7 a partire da 32GB di memoria. Troviamo poi un modello da 128GB ed un altro da ben 256GB. Se siete indecisi su cosa scegliere, in questo articolo cercheremo di chiarirvi le idee.

iphone-7-tagli-di-memoria

Inutile dire che il taglio migliore probabilmente era quello da 64GB ma purtroppo non esiste più quindi procediamo con l’analisi dei modelli esistenti.

32 GB

E’ uno storage mediamente alto che può bastare a varie tipologie di persone. Ad oggi esistono centinaia di servizi Cloud. Basta pensare a Google Foto che ci permette di salvare un numero illimitato di foto e video, liberando la memoria del telefono. Anche per quanto riguarda la musica è possibile utilizzare Spotify, Apple Music, Google Play Music ed altre soluzioni, senza rinunciare alla possibilità di salvare i brani più ascoltati anche nella libreria Offline. Molti tra gli utenti che hanno scelto un iPhone 6/6S da 64GB ad oggi utilizzano circa la metà della memoria. Per tutte queste ragioni, 32GB, con qualche piccolo accorgimento e un po’ di attenzione, potrebbero bastare a molte persone. E’ assolutamente il taglio consigliato a chi cambia telefono ogni anno.

128 GB

Chi acquista l’iPhone 7 nell’ottica di farlo durare almeno per 3 anni, allora farebbe meglio a ripiegare su questa soluzione. 128 GB assicurano una grande spensieratezza. Potrete scaricare musica, conservare tantissime foto e video nella memoria del telefono, senza ricorrere al cloud. Potrete anche installare tantissimi giochi e app senza alcun problema. Probabilmente sarà il modello più gettonato di quest’anno.

256 GB

La terza opzione di storage è quella da 256GB. Sicuramente qualcuno sarà in disaccordo con quella che è la mia opinione (e questo si evince anche dai voti al sondaggio che trovate qui sotto) ma sinceramente questo modello mi riesce difficile da consigliare. 256 GB per uno smartphone sono davvero tantissimi.. anche troppi.. e sono impossibili da occupare tutti. Ognuno di noi potrebbe dire o desiderare di caricare l’intera libreria musicale di 100GB nell’iPhone, scaricare qualunque app dall’App Store e conservare migliaia di foto e video da oggi ai prossimi 3 anni, tuttavia.. che senso ha fare tutto questo?

Chi ha una libreria musicale così vasta di sicuro non riuscirà mai ad ascoltare tutta la musica che ha a disposizione. Saranno ben pochi i brani che ascolterà con maggiore frequenza ed alcune applicazioni sanno individuarli ed evidenziarli. Difficilmente questi brani supereranno i 20GB che rappresentano l’equivalente di circa 45.000 canzoni.

In aggiunta, riempiendo l’iPhone come un uovo fino a superare i 200GB, state pur certi che non mancheranno problemi e rallentamenti anche piuttosto significativi. Impiegherà più tempo per il riavvio e l’accensione, per il primo avvio delle applicazioni che dovranno generare thumbnails ed altri file provvisori necessari per le anteprime e quant’altro, rallenteranno notevolmente le app di editing fotografico quando andrete ad attingere una foto dal rullino, aumenterà la quantità dei dati nella cache e quindi l’esaurimento più rapido della memoria RAM con un conseguente aumento del numero di crash (chiusure improvvise delle applicazioni).

L’iPhone 7 ha un hardware spaventoso, con il processore più potente mai montato su uno smartphone e non ha senso acquistare un dispositivo simile per poi “castrarlo” con miliardi di file piuttosto inutili nella sua memoria. Ovviamente potreste essere mossi da esigenze diverse e più particolari per deciderete di acquistare il modello da 256GB ma in questo caso ci sentiamo di consigliarvi di utilizzare il suo spazio con intelligenza: non riempitelo necessariamente di file inutili con la filosofia del “finchè c’entrano, ci metto tutto”.

Apple ha compiuto ottimi passi in avanti riuscendo a snellire il sistema operativo ed il peso dei download delle applicazioni con contenuti online ed on-demand. Anche i giochi, ad esempio, possono includere i primi livelli nel download iniziale e scaricare da internet i successivi soltanto quando e se dovessero servire. Tutte queste ottimizzazioni sono state compiute quando l’azienda offriva ancora un modello da 16 GB ma le ritroviamo ancora oggi.

Alla luce di tutto ciò, fateci sapere quale modello acquisterete votando al sondaggio Twitter oppure scrivendo un commento.

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
2
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: