Tanto caos per i preordini di iPhone 7: scorte insufficienti per il Jet Black che slitta a Novembre nella versione Plus

Tiriamo le somme su questa mattinata. Per la prima volta dopo molti anni, Apple ha aperto i preordini in Italia contemporaneamente ad altri Paesi della prima ondata. Anche l’effettiva commercializzazione del nuovo iPhone partirà senza alcun ritardo nel nostro Paese, ma quali sono stati i risultati?

iphone 7

Alquanto disastrosi in verità. Le scorte di iPhone 7 disponibili o comunque riservate all’Italia non erano poi così tante, almeno per quanto riguarda alcune colorazioni e tagli di memoria.

Il pre-ordine ha dato non pochi problemi agli utenti sia per la doppia formula di acquisto tra cui scegliere (spedizione a casa o ritiro in store) sia per un fattore molto più semplice dato esclusivamente da scorte inesistenti.

Quando lo Store è tornato online alle 9 di questa mattina infatti, gli iPhone 7 Plus neri non erano presenti. Potevano essere prenotati ma con una consegna prevista intorno al 23 Settembre, subito poi mutata in 27-29 Settembre anzichè il 16 Settembre.

Stando ai nostri sondaggi erano in tanti a voler acquistare un iPhone 7 Plus nero perchè questo modello integra l’innovativa fotocamera doppia ed ovviamente è presente in un colore inedito, sia in Jet Black che opaco. Tuttavia la mancata disponibilità ha costretto le persone a ripiegare su un altro modello oppure attendere più giorni.

Il Jet Black si conferma l’iPhone più raro da trovare e quello terminato più in fretta. Al momento il 7 Plus Jet Black mostra la scritta “Disponibile a Novembre”, quello da 4,7″ invece entro 3-4 settimane.

Notate bene che un numero esiguo di iPhone 7 verranno aggiunti ogni giorno quindi di tanto in tanto tornate a controllare il sito Apple.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: