Entrare nell’accademia di sviluppatori Apple a Napoli è stato più difficile che entrare all’Università di Harvard

Come vi abbiamo segnalato qualche ora fa, a partire da oggi si aprono le porte della iOS Developer Academy di Apple, la prima scuola in Europa, con sede a San Giovanni a Teduccio in provincia di Napoli. Tuttavia sono davvero poche le persone che sono riuscite ad essere ammesse. Secondo uno studio, entrare in questa scuola è stato più difficile che essere ammessi ad Harward.

apple-ios-developer-academy-napoli

In particolare, circa 4.000 persone hanno chiesto di partecipare alla classe di sviluppatori iOS. Soltanto 200 persone sono state ammesse e da questo dato possiamo ricavare una percentuale di accettazione pari al 5%. La prestigiosa Università di Harvard, nel 2016, ha registrato una percentuale di accettazione pari al 5,8%.

Per il prossimo anno, Apple ha già programmato di ammettere 400 studenti in un nuovo programma dalla durata di 9 mesi incentrato su tutti quegli insegnamenti necessari per sviluppare e vendere applicazioni iOS utilizzando gli strumenti dell’azienda.

Agli studenti che da oggi iniziano questo percorso, sono stati consegnati degli iPhone, iPad e MacBook che potranno utilizzare per lo sviluppo. Secondo quanto riportato da The Guardian, Apple non si è limitata soltanto a prestare il suo nome a questo progetto ma ha incluso anche delle idee progettuali molto interessanti.

L’azienda ha voluto decidere ogni cosa: dal colore delle pareti, all’illuminazione della classe. Apple ha anche progettato il layout delle aule più grandi, insistendo affinchè la parte posteriore avesse dei divani ed una zona lounge per garantire dei minuti di riposo agli studenti.

Troveremo poi dei tavoli rotondi con un sistema di piccoli altoparlanti per garantisce la possibilità agli insegnanti di parlare soltanto con singoli gruppi.

Leopoldo Angrisani, un professore dell’accademia, ha dichiarato: “Apple pensa che tutte queste attività di insegnamento e di riposo siano davvero necessarie per gli studenti. Gli permetteranno di sentirsi più vicini gli uni con gli altri e di migliorare l’apprendimento”.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
13
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: