IBM continua a lavorare con Apple per portare le potenzialità di Watson su iOS

IBM ha scelto di estendere le capacità cognitive di Watson alle app iOS. La tecnologia di calcolo cognitivo MobileFirst migliorerà sensibilmente il supporto delle funzionalità del sistema di Apple.

ispazioappleibm

Ad affermarlo è stata la stessa IBM durante il suo ultimo evento “World of Watson”, svoltosi Martedì a Las Vegas.

Apple e IBM hanno iniziato a collaborare all’iniziativa MobileFirst per iOS dal 2014, nel tentativo di creare soluzioni business costruite intorno alla piattaforma mobile di Apple. Fino ad ora le applicazioni “MobileFirst” realizzate appositamente per iPhone ed iPad sono più di 100 e sono strettamente connesse a processi aziendali chiave.

Ora IBM spera di riuscire ad integrare perfettamente Watson nel sistema operativo di Apple e consentire così, agli utenti aziendali con esigenze specifiche, di sviluppare le loro API.

Grazie a questa collaborazione con la casa di Cupertino, IBM ha creato una vasta gamma di applicazioni aziendali adatte ai vari settori come: la vendita al dettaglio, il settore sanitario, bancario, viaggio, trasporto, e altro ancora. La “big blue” statunitense ha giusto annunciato negli scorsi giorni la prima app per il campo educativo “Watson Element for Educators”.

La collaborazione tra Apple e IBM prosegue come possiamo vedere dai report che mostrano l’aumento nell’adozione di Mac da parte di IBM per i suoi dipendenti.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
1
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: