Effetto Brexit, Apple aumenta il prezzo dei Mac nel Regno Unito

Dopo l’annuncio della nuova linea di MacBook Pro, oggi gli utenti Apple del Regno Unito hanno avuto una serie di spiacevoli sorprese: tutti la linea di prodotti Apple ha subito un notevole aumento di prezzo.

macbookproregnounito

Il rincaro non riguarda solo i nuovi MacBook Pro che costano centinaia di sterline in più rispetto alle generazioni precedenti ma tutta una serie di altri prodotti tra cui Mac Pro, Mac Mini e iMac.

Il MacBook Pro senza TouchBar parte da £ 1.449 (circa 1.610 euro) mentre la versione con la TouchBar parte da 1.749 sterline (1.946 euro circa) rispetto alla precedente generazione di MacBook Pro da 13 pollici che partiva da 999 sterline (1.110 euro circa). Anche il fratello maggiore, da 15 pollici, nella nuova versione con disco da 256 GB, TouchBar e processore i7 da 2.6 GHz, ora costa £ 2.349 (2.613 euro)mentre prima aveva un prezzo di £ 1.599 (1.779 euro).

Il vecchio MacBook Pro da 13″ è ancora in vendita ma il suo prezzo è stato aumentato a 1.249 sterline.

Questo aumento è dovuto sia al fatto che i prezzi del MacBook Pro sono stati incrementati su tutti i mercati del mondo ma il Regno Unito è vittima del crollo del valore della sterlina in seguito alla decisione di abbandonare l’UE. Anche se potrebbe sembrare una politica ingiusta da parte di Apple, i nuovi prezzi derivano dalla semplice conversione dollaro/sterlina con l’aggiunta del 20% di IVA.

Purtroppo questo rialzo dei prezzi non riguarda solo i nuovi computer ma tutta la sfera di computer Apple. Il Mac mini ora costa 80 sterline più di prima (da 399 a 479), l’iMac 4K è passato da 1.199 a 1.449 sterline e l’iMac 5K ora parte da 1.749 sterlina rispetto alle 1.449 precedenti.

Anche il Mac Pro, che non ha subito modifiche di prezzo negli ultimi 3 anni, ora è venduto a 2.999 sterline rispetto alle 2.499 precedenti.

Via | The Verge

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
8
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: