I nuovi MacBook Pro da 13″ senza TouchBar sono poco più veloci di quelli dello scorso anno

I primi dati sulle prestazioni dei nuovi MacBook Pro da 13 pollici senza TouchBar stanno fornendo uno sguardo ravvicinato sui miglioramenti e l’efficienza energetica introdotti da Apple nella nuova serie di notebook del 2016.

bench

Il modello entry-level, alimentato dal processore Intel Core i5 su SkyLake 2.0 GHz ha una media multi-core di 6.970 punti, indicando un miglioramento di velocità di circa il 7% rispetto al modello corrispondente degli inizi del 2015.

Il MacBook Pro dello scorso anno era dotato di un processore dual-core Intel Core i5 su Broadwell da 2,7 GHz e raggiungeva un media multi-core di 6.497 punti. Il nuovo MacBook Pro è leggermente più veloce del modello precedente ma è inferiore rispetto alle versioni di fascia più alta.

macbook_pro_2016_geekbench

Se i miglioramenti delle prestazioni sono trascurabili, il nuovo MacBook Pro da 13″ senza TouchBar con il circuito integrato da 15 watt risulta più efficiente rispetto al modello entry-level dello scorso anno con un chip da 28 watt. Il minor consumo di energia offre una durata della batteria simile a quella del predecessore seppur la batteria da 54,5 watt/ora sia più piccola rispetto al MacBook Pro del 2015 da 74,9 watt/ora.

Dato che il chip 6360U sarebbe ideale per il MacBook Air e non per il MacBook senza TouchBar, bisognerà aspettare che il MacBook Pro con TouchBar venga immesso sul mercato per poter analizzare i dati ed effettuare il confronto con il MacBook Pro del 2015 che, tuttavia, costa 500 dollari in meno.

I benchmark per il nuovo modello dovrebbero essere disponibili dal prossimo mese quando Apple inizierà la spedizione dei computer con TouchBar.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
7
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: