Lo Sblocco del Baseband relativo all’iPhone 3G è più duro del previsto

Un Nuovo articolo apparso da pochi minuti sul blog di George Hotz, giusto il tempo di capirlo nei dettagli insieme al nostro juan del blog inglese di iSpazio. Viene spiegato approfonditamente quanto sia difficoltoso lo sblocco del nuovo baseband relativo all’iPhone 3G, ogni piccola azione ha bisogno di una firma, e non ci sono ancora modi per accedere al sistema. Inoltre il nuovo bootloader non è ancora disponibile per il download e quindi non c’è davvero niente da poter studiare. Si potrebbe usare il comando per “killare” il processo del CommCenter, ma questo sul firmware 2.0 comporta anche la disattivazione del wi-fi, il che rende più difficoltoso il lavoro con il baseband.

Insomma, non ci si da per vinti ed anche se il lavoro sarà molto duro e sicuramente non di breve durata, il ragazzo non getta la spugna e l’unlock per 3G prima o poi arriverà (questo è sicuro), chi sa se magari si ri-unirà con il DevTeam proprio a questo fine. Intanto dopo queste premesse, arriva un’altro post sul blog di Zibri dove praticamente si congratula con il DevTeam dicendo che non c’è un’altro unlock migliore per il 2.0, ma di questo ne parleremo nel prossimo articolo

Un Nuovo articolo apparso da pochi minuti sul blog di George Hotz, giusto il tempo di capirlo nei dettagli insieme…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: