Il MacBook Pro con TouchBar smontato da iFixit: difficilissimo da riparare, i fori audio sono finti

Come succede ormai con ogni dispositivo Apple, iFixit ha già smontato il nuovo MacBook Pro con la nuova TouchBar, rivelando tutte le sue caratteristiche tecniche. Pare che ci siano solamente delle lievi differenze tra il modello con TouchBar e quello senza, tra le quali, la possibilità di sostituire l’SSD.

teardown-macbook-pro

La maggior parte dei componenti interni del nuovo MacBook Pro sono stati sistemati in modo da fare spazio alla nuova TouchBar. Le griglie laterali dedicate agli speaker sono puramente estetiche sul modello da 13”, mentre su quello da 15” servono appunto per far uscire il suono prodotto dalle casse audio. Sul modello senza TouchBar invece, le griglie vengono sfruttate proprio come sul modello da 15” con TouchBar. Come potete vedere dall’immagine sottostante, gli speaker audio (i riquadri arancioni) sono posti in alto, mentre le griglie (riquadri rossi) si trovano molto più in basso. Secondo iFixit difficilmente il suono passa da una parte all’altra, rendendo effettivamente le due griglie puramente estetiche.

okqxoo2rzdj2whvf-medium

Il trackpad è l’unico componente facilmente sostituibile nel computer, in quanto sia l’SSD che il processore, batteria e la memoria RAM non si possono rimuovere. Anche la nuova TouchBar sembrerebbe veramente difficile da sostituire. Gli stessi ragazzi di iFixit hanno dichiarato di averla rotta, mentre stavano cercando di smontarla. Inoltre, visto che il tasto d’accensione viene controllato dal processore Apple T1 incorporato nella logic board, la rottura di questo potrebbe richiedere la completa sostituzione della board stessa.

4hgkict4ccnpxyrn-medium

Concludendo, iFixit ha dato un punteggio di 1/10 al nuovo MacBook Pro con TouchBar per quanto riguarda la sua “riparabilità”. Questo significa che sarà veramente difficile aggiustarlo manualmente, com’era possibile con le precedenti versioni. Il MacBook Pro senza TouchBar rimane leggermente più “maneggevole” da questo punto di vista, permettendo ad esempio la sostituzione dell’unità SSD.

Via | iFixit

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
3
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: