HOTApple avvia il Multi-Touch Repair Program: per riparare gli iPhone 6 Plus con lo schermo insensibile

Sono molti gli utenti con iPhone 6 ed iPhone 6 Plus ad aver riportato un problema al Touchscreen. Sostanzialmente a molti compare una barra grigia nella parte alta dello schermo ed il telefono non risponde più ai controlli multitouch. Il tutto è stato documentato in un video che abbiamo pubblicato qui.

ispazio

Molte persone hanno lo stesso problema anche senza visualizzare la barra grigia, ma Apple ha sempre negato che potesse dipendere da un difetto hardware nonostante le tantissime class action sempre più serie che sono state scagliate sull’azienda.

Oggi Apple compie un passo in avanti. L’azienda, pur continuando a negare che si tratti di un problema hardware dovuto a difetti di fabbricazione o di assemblaggio, riconosce che molte persone hanno questo tipo di guasto su iPhone 6 Plus e sta offrendo loro la possibilità di riparare questi telefoni al costo fisso di 167,20€.

19058-18904-18028-16100-defect-top-l-l-l

Il prezzo è standard ed Apple si occuperà di rimettere il telefono in condizioni perfette. Senza il “Multi-Touch Repair Program”, appena lanciato dall’azienda, il costo di riparazione sarebbe più alto.

Chiunque abbia già pagato la cifra integrale per ottenere questo tipo di riparazione, verrà contattato da Apple, la quale offrirà un rimborso pari alla differenza tra la cifra già pagata ed i 167,20€ richiesti d’ora in poi.

Anche in Italia diversi utenti, attraverso i nostri commenti, hanno espresso di essere afflitti da questo problema. Apple però sostiene che il guasto si verifica soltanto a quelle persone che hanno lasciato cadere più volte lo smartphone su una superficie dura, provocandone la rottura.

Se il vostro iPhone è crepato oppure ha lo schermo rotto, Apple non lo accetterà nel Multi-Touch Repair Program e quindi non lo riparerà per la stessa cifra. Nessun riferimento agli utenti con iPhone 6 (non Plus).

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: