iFixIt contro Apple: i problemi al multi-touch degli iPhone 6 Plus andrebbero riparati gratuitamente

Come vi abbiamo segnalato qualche ora fa, Apple ha avviato un programma di sostituzione per gli schermi difettosi degli iPhone 6. Secondo iFixit l’unica causa del problema in questione è un difetto di fabbricazione, quindi dovrebbe essere Apple a pagarne le conseguenze.

iphonehardware

La delicata questione legata al problema del Multi-Touch degli iPhone 6  sta creando diversi grattacapi ad Apple. Negli Stati Uniti sono state avviate diverse class action contro l’azienda di Cupertino, per lo scarso supporto in merito a questa faccenda. Oggi Apple ha voluto fare un passo avanti, avviando il Multi-Touch Repair Program, ma non tutti sono rimasti soddisfatti da questa scelta.

In particolare i gestori di iFixit hanno commentato negativamente questa mossa di Apple, dichiarando che l’azienda è l’unica responsabile dei difetti sugli iPhone 6. Secondo iFixit il problema del Multi-Touch è esclusivamente legato ad un difetto di fabbricazione, contrariamente a quanto sostenuto da Apple. I clienti che riscontrano questo problema devono comunque pagare per risolverlo. Grazie al nuovo Repair Program il prezzo di riparazione è stato notevolmente abbassato, ma secondo iFixit, dovrebbe essere Apple a pagare tutti i costi di riparazione per un difetto causato dall’azienda stessa in fase di produzione.

Apple continua a negare la sua responsabilità per questo difetto, attribuendo la colpa alle ripetitive cadute dello smartphone. I ragazzi di iFixit però hanno potuto dimostrare, che la vera causa del problema è una saldatura fatta male durante la fase di produzione e quindi non dipende dall’utilizzo fatto successivamente dall’utente.

Via | iFixit

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
42
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: