Apple brevetta un sensore in grado di rilevare pericoli ambientali

Apple ha recentemente pubblicato la domanda di brevetto per un sensore ambientale da integrare su iPhone e Apple Watch un sensore ambientale in grado di rilevare ed avvisare gli utenti riguardo potenziali pericoli ambientali siano essi in forma liquida o gassosa.

ispazio

L’idea di Apple consiste nell’applicare un involucro contenente un sensore all’interno degli altoparlanti in modo da offrirgli una moderata protezione dagli elementi con cui venga a contatto.

19199-19290-161201-sensor-l

Dotare i dispositivi elettronici di un sensore ambientale è un’impresa tutt’altro che semplice. Mentre le altre tipologie di sensori che rilevano movimento o posizionamento possono essere inseriti in qualunque parte del dispositivo, un sensore che debba misurare la qualità dell’aria deve per forza essere più esposto a condizioni non adatte ad un componente elettronico sensibile.

Proprio per questo motivo l’idea di posizionare il sensore nella zona dell’altoparlante, protetto da un involucro, con un diaframma mobile che, in condizione normali, riesca ad attirare ed espellere l’aria o i liquidi quasi come avviene su Apple Watch 2 in cui gli altoparlanti sono in grado di espellere l’acqua dopo l’immersione in un liquido, consentendo di avere un suono chiaro e nitido dopo una doccia o una nuotata.

19199-19294-161201-sensor-2-l

Secondo il brevetto di Apple il sensore sarebbe in grado di rilevare la temperatura, composti organici volatili, monossido di carbonio, anidride carbonica, ossigeno, azoto e altri gas, l’umidità, sostanze chimiche e biologiche e altre ancora.

Questi dati possono poi essere inviati ad un dispositivo accessorio perché vengano analizzati e gli utenti possano essere avvisati per tempo con un un segnale sonoro, visivo o tattile nel caso in cui dovessero entrare in un ambiente ad altra concentrazione di gas pericolosi.

Tutti i dati possono essere combinati con le rilevazione degli altri sensori per fornire avvisi di livello più avanzato come, per esempio, l’avviso di alta temperatura regolato dinamicamente in base alla posizione dell’utente e del movimento o l’avviso di evitare intensi esercizi fisici in un ambiente saturo di ozono.

Come sempre non è detto che il deposito di un brevetto si traduca in realtà né, se mai Apple dovesse integrare questo tipo di sensore, quali saranno i dispositivi che beneficeranno della sua presenza.

Via | Apple Insider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
3
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: